Fondi obbligazionari

Privilegiare il dollaro USA e le Borse

20 Febbraio 2014 09:40
financialounge -  Fondi obbligazionari giappone industria materie prime mercati azionari mercati emergenti settore energetico USA
financialounge -  Fondi obbligazionari giappone industria materie prime mercati azionari mercati emergenti settore energetico USA
Sovrappeso sul dollaro USA. Moderata sovraesposizione nell’equity a discapito della liquidità e peso neutrale su obbligazioni, oro e petrolio. Sono queste le raccomandazioni principali che emergono dalla lettura del Barometer di febbraio a cura della Pictet Asset Management Strategy Unit che fornisce l’aggiornamento mensile per gli investitori in euro con una prospettiva a tre mesi.

“Confermiamo il sovrappeso del mercato azionario alla luce della continua ripresa economica e di valutazioni ancora eque” precisano gli specialisti della Pictet Asset Management Strategy Unit.

Un report che poi entra anche nei dettagli nelle singole asset class. Nell’ambito azionario, per la precisione, si suggerisce un lieve sovrappeso in Giappone e nei Paesi emergenti, un sottopeso a Wall Street e un lieve sottopeso nel segmento small & mid cap: peso neutrale invece per l’Europa, il Pacifico e lo stile d’investimento value.
“I mercati azionari emergenti restano sovrappesati in previsione di un’accelerazione delle esportazioni; il listino giapponese dovrebbe godere ancora della politica reflazionistica del governo” tengono a sottolineare gli analisti della Pictet Asset Management Strategy Unit.

Restando sempre nell’universo delle scelte azionarie, i settori da privilegiare per gli esperti della Pictet Asset Management Strategy Unit sono l’energia, i materiali di base e l’industriale a discapito dei beni voluttuari e, soprattutto, delle telecomunicazioni: peso neutrale, invece, per i titoli del settore beni di prima necessità, della sanità, della finanza e dell’informatica.

“Pur accordando sempre la preferenza alle aree cicliche, abbiamo deciso di ridurre il peso dei titoli tecnologici alla neutralità in seguito alla recente ottima performance del settore; l’esposizione ai beni di prima necessità aumenta a un livello neutrale, essenzialmente per motivi di valutazione” è la puntualizzazione della Pictet Asset Management Strategy Unit.

Per quanto riguarda infine il reddito fisso, prevalgono le scelte di neutralità (obbligazioni governative in euro, obbligazioni inflation linked in euro, debito emerging markets in dollari USA, debito emerging markets in valuta locale, obbligazioni corporate bond dei paesi emergenti) con un lieve sovrappeso nelle obbligazioni high yield euro a discapito delle obbligazioni corporate bond euro investment grade.

“Il debito emergente in valuta locale passa a un peso neutrale grazie a prospettive a breve termine più favorevoli; manteniamo un’esposizione lunga al segmento high yield” è la conclusione della Pictet Asset Management Strategy Unit.
Trending