Diversified Alpha Plus Fund

Diversified Alpha Plus Fund - 15 gennaio 2014

4 Febbraio 2014 15:00
financialounge -  Diversified Alpha Plus Fund
Cina sembra avvicinarsi al "momento di Minsky". Le insolvenze sui debiti LGFV (Local Government Finance Vehicle) si intensificano a causa dell'aumento dei costi di finanziamento nel sistema bancario ombra, che versa in condizioni difficili. Si tratta di sviluppi non rassicuranti, simili a quelli osservati negli Stati Uniti nel biennio 2007-08.

2. I mercati cominciano a scontare la possibilità di uno storno di mercato (anche se a nostro avviso non lo fanno in maniera sufficientemente aggressiva) e di dati sulla crescita ancora deboli da parte della Cina e di molti altri mercati emergenti (EM). Nelle prime due settimane dell'anno le attività legate ai EM hanno continuato a registrare performance fiacche in termini sia assoluti che relativi. Le azioni EM hanno ceduto il 2,5%, sottoperformando le omologhe globali, che hanno mostrato un andamento per lo più piatto. Le valute EM hanno perso l'1% e gli spread sovrani delle piazze emergenti si sono lievemente ampliati. Le materie prime sono arretrate del 2,8%.

3. Di contro, nei paesi del G-4 i dati sull'attività economica e sui sondaggi aziendali hanno sorpreso positivamente, soprattutto nell'Eurozona, che ha esibito un vigore generalizzato anche in aree economiche precedentemente deboli come Spagna e Francia. Le azioni dell'area euro sono progredite del 2%, trainate da settori ciclici come quello bancario, che ha messo a segno un rialzo dell'11%.

4. Anche dai dati sulla crescita economica statunitense è emerso un quadro positivo, che ha supportato il dollaro USA; i tassi statunitensi hanno tuttavia evidenziato un marcato rialzo in un contesto di forte ipervenduto. Il rendimento del Treasury decennale statunitense è sceso di 14 pb al 2,9%.

5. Il comparto ha guadagnato il 2,7% grazie agli apporti positivi della maggior parte delle nostre posizioni. Il maggiore contributo è giunto dalle posizioni procicliche nelle attività dell'Eurozona.

6. Rimaniamo concentrati su tre sviluppi chiave dell'economia globale, tuttora sottovalutati: 1) un rallentamento più pronunciato in Cina e l'aumento del rischio di uno storno di mercato; 2) una ripresa più rapida nell'Eurozona; 3) il crescente squilibrio del mercato del lavoro statunitense in termini di carenza di domanda ed eccedenza di offerta, con ripercussioni sui tassi USA e sulle attività sensibili ai tassi.

7. La maggior parte dei nostri in dicatori della fiducia mostra valutazioni decisamente eccessive per le azioni statunitensi, che versano in una situazione di ipercomprato. A fronte di un ottimismo quasi universalmente diffuso, è aumentato il rischio di contrazione dei margini e dei multipli imputabile al rafforzamento del dollaro e all'inasprimento della politica monetaria statunitense. Il portafoglio conferma un'esposizione direzionale estremamente contenuta.


Consulta la gallery per maggiori informazioni legate al comparto.
Consulta la scheda nella sezione fondi per accedere ai documenti associati al Diversified Alpha Plus Fund.




ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI.

Tutti
gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita
del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla
data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi
momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni
economiche.
Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e
le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle
analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune
conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non
realizzarsi.
I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati
futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile
perdita del capitale.
Share:
Trending