Alistair Corden-Lloyd

Investment Focus 2014: le opportunità da cogliere

3 Febbraio 2014 - 10:40
financialounge - news
financialounge - news
Oltre 450 tra promotori finanziari e private banker. Personalità ed esperti di spicco internazionale. E preziosi spunti per le scelte d’investimento da effettuare quest’anno. Sono gli ingredienti dell’Investment Focus 2014 organizzato da Morgan Stanley Investment Management il 28 gennaio 2014 presso l’hotel ATA Executive di Milano.

A fare gli onori di casa Vittorio Ambrogi, Responsabile della divisione di Asset Management della banca d’affari americana in Italia, Francia, Spagna e America Latina che ha aperto i lavori prima di passare la parola al primo attesissimo relatore: il Prof. Domenico Siniscalco. Il Country Head di Morgan Stanley per l’Italia e Vice Chairman europeo, di ritorno dal World Economic Forum di Davos, ha commentato i principali episodi d’attualità e ha risposto alle numerose domande formulate dalla platea.

Al termine dell’intervento del Prof. Siniscalco, sono saliti sul palco Ric Ford, Responsabile European Fixed Team e Jim Caron del Global Fixed Income Team, che hanno analizzato nel dettaglio i rischi e le opportunità offerte dagli investimenti obbligazionari. Entrambi hanno ribadito l’esigenza, in un contesto di cambiamento come quello attuale, di una gestione flessibile nel mondo delle obbligazioni, presentando il fondo Global Fixed Income Opportunities come una soluzione globale e dinamica per gli investimenti a reddito fisso su scala mondiale.

Nella seconda parte dell’incontro ha preso la parola Alistair Corden-Lloyd, membro del team di gestione del comparto Global Quality, definito come la versone 2.0 del celebre fondo Global Brands ormai chiuso alle sottoscrizioni per raggiunti limiti di capacity. Il Global Quality, che ha alla base la stessa filosofia d’investimento del Global Brands, è gestito dal medesimo team e ha catturato l’attenzione degli investitori fin dal suo lancio avvenuto ad agosto dello scorso anno.

L’Investment Focus 2014 è terminato con l’intervento di Jim Upton, portfolio specialist del team Emerging Markets Equity che ha spiegato alla platea i principali cambiamenti in atto nell’universo d’investimento dei mercati emergenti e ha presentato due strategie differenti in grado di cogliere le opportunità generate da tali cambiamenti: il fondo Emerging Leaders Equity e il fondo Frontier Emerging Makets.
Trending