beni di consumo

Credito: c’è valore nei corporate bond e nelle convertibili

17 Gennaio 2014 - 10:15
financialounge - news
financialounge - news
Sebbene i titoli del credito abbiano corso molto nel 2013, Natixis Asset Management continua ad avere una view positiva sui corporate bond investment grade e sulle convertibili e un giudizio neutrale, con orientantamento positivo, sugli high yield. Sul piano del credito, fanno infatti notare gli esperti di Natixis AM, i mercati hanno tirato il fiato dopo vari mesi di continuo assottigliamento degli spread.

Le obbligazioni high yield e i covered bond restano tra i segmenti che, nel 2013, hanno registrato le performance migliori ma non è in discussione, almeno per il momento, l’interesse per questa asset class. Natixis AM conferma la propria view positiva sui mercati del credito investment grade.

Il taglio dei tassi operato dalla BCE all’inizio di novembre non ha influito molto sui rendimenti dei titoli governativi, né sugli spread sul credito. Nemmeno il fatto che S&P abbia ritirato l’outlook negativo sulla Spagna ha avuto effetti visibili sul mercato del credito. I flussi continuano a sostenere il credito: il mercato primario permane attivo e la domanda di sottoscrizioni è superiore all’offerta.

In questo contesto, si registra la sotto performance dei titoli caratterizzati da «beta» bassi (rating A) rispetto a quelli caratterizzati da «beta» elevati (rating BBB). A novembre, l’indice del credito Itraxx Main è sceso di -4bps (meno 4 punti base cioè -0,04%) portandosi a 79bps (ai minimi dal secondo trimestre 2010). Sul versante della liquidità, l’indice BEAC ha visto stabilizzarsi lo spread a 89pb, offrendo un rendimento totale mensile dello 0,24%.

I titoli migliori appartengono al settore dei servizi di pubblica utilità (+0,42%), sostenuti dalla componente periferica, e le obbligazioni subordinate (+0,59%), mentre i settori dei beni di consumo non ciclici hanno registrato una sotto performance, in calo dello 0,02%. Nell’ambito della obbligazioni convertibili, invece, i flussi dovrebbero sostenere l’asset class: Natixis AM mantiene una view positiva, sovrappesando i propri fondi in termini di delta.

Infine, nel segmento high yield, benché gli attuali livelli di rendimento siano vicini ai minimi storici, Natixis AM mantiene una view neutrale, con orientamento positivo: il mercato non offre ancora valide alternative agli investitori obbligazionari alla ricerca di rendimenti.
Trending