cina

Convertibili, il boom è targato Cina

25 Novembre 2013 10:00
financialounge -  cina convertibili Fondi obbligazionari settore tecnologico
financialounge -  cina convertibili Fondi obbligazionari settore tecnologico
Ping An Insurance (Group) Company of China Ltd. emetterà titoli obbligazionari convertibili in azioni A-share per 26 miliardi di yuan, circa 4,3 miliardi dollari USA. Il secondo gruppo assicurativo in Cina per capitalizzazione di mercato ha ricevuto l'approvazione delle autorità il 14 novembre scorso per un piano di emissione annunciato il 20 dicembre 2011.

Le obbligazioni hanno una durata di sei anni e pagano una cedola del 0,8% nel primo anno, 1% nel secondo anno, 1,2% nel terzo, 1,8% nel quarto, 2,2% nel quinto e del 2,6 % nel sesto: alla fine del periodo, la società rimborserà tutti i titoli che gli investitori hanno scelto di non convertire in azioni della società ad un premio del 108 per cento del valore nominale.

Con questo prestito obbligazionario convertibile firmato Ping An e quello (scadenza 2018) da 1,3 miliardi di dollari lanciato invece da Yahoo! Inc il volume delle emissioni convertibili globali ha raggiunto gli 89,8 miliardi di dollari da inizio 2013, con un aumento del 58% rispetto a un anno fa e proiettando il totale a fine anno verso il record del 2008 (107.700 miliardi di dollari).

L'offerta di Ping An si classifica al secondo posto nella graduatoria di sempre di un emittente cinese dietro quella da 5,9 miliardi di dollari della Bank of China nel 2010 e porta il bottino da inizio anno a 12,8 miliardi dollari quest'anno per il mercato cinese, record di tutti i tempi.

I finanziari rappresentano il 30% delle emissioni globali del mercato obbligazionario convertibile quest'anno, seguiti dagli emittenti del settore della tecnologia (18%) e da quelli del settore dei materiali (10%). J.P. Morgan guida la classifica dei bookrunner globali di obbligazioni convertibili con una quota di mercato del 13,2%, in aumento di 3,8 punti di quota di mercato rispetto allo scorso anno.
Trending