Luglio positivo per il mattone USA

ricerca
24 Settembre 2013 - 10:00

Il report di luglio di una nota società di intermediazione immobiliare americana ha segnalato che l’incremento delle vendite di case negli Stati Uniti nel mese è risultato in aumento del 17,0% rispetto allo stesso mese del 2012: si tratta del 25esimo mese consecutivo con un incremento delle vendite rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Dai dati emerge poi che la ripresa immobiliare è ormai avviata in tutte le regioni del paese. Delle 52 aree metropolitane esaminate nel mese di luglio, 48 hanno evidenziato un aumento delle vendite rispetto a luglio 2012, con 39 di esse che hanno registrato incrementi a doppia cifra tra cui: Albuquerque, NM (+43,8%), Raleigh e Durham, NC (+38,7%), Chicago, IL (+38,3%), Boise, ID (+36,8%), Providence, RI (+35,5%), Indianapolis, IN (+30,5%).

Il prezzo medio di tutte le case vendute si è attestato a 189.950, il 2,1% in meno rispetto al prezzo medio nel mese di giugno, ma dell’11,5% superiore alla mediana del prezzo nel luglio 2012. I giorni medi sul mercato per tutte le case vendute nel mese di luglio sono stati solo 62, tre giorni meno della media di 65 nel mese di giugno, ma 18 giorni inferiori alla media di 80 giorni nel mese di luglio 2012.

Financialounge - Telegram