italia

Sei annualità per comperare casa

5 Giugno 2013 - 9:00
financialounge - news
financialounge - news
Da un lato i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 10,5% rispetto al 2011. Dall’altro, le retribuzioni medie dei lavoratori dipendenti che, in base ai dati Istat, sono aumentate in media dell’1,5%. Dalla combinazione di questi due trend, emerge che a inizio 2013 sono necessarie poco più di 6 annualità di reddito per comprare casa, a fronte delle 7 che servivano nel 2011.

A stimarlo è un’analisi condotta dall’Ufficio Studi di una primaria rete di agenzie immobiliari italiane che ha calcolato il numero di anni necessari ad acquistare un immobile in una grande città in corrispondenza al reddito. L’analisi è stata impostata ipotizzando il prezzo al metro quadro di un immobile medio usato di 65 mq e utilizzando nei calcoli le retribuzioni contrattuali annue di cassa per un dipendente assunto full time, per attività economica e contratto, ricavate dalla banca dati ISTAT. Si è inoltre ipotizzato che il reddito fosse destinato interamente all’acquisto dell’abitazione.

Se la media nazionale delle 10 grandi città esaminate si posiziona a 6,3 annualità per comperare casa, a Roma ne servono 10,2, a Milano 8,1, a Firenze 7,7 e a Napoli 7,1. Al di sotto della media, invece, le annualità necessarie per i lavoratori di Bologna (6,1), Torino (5,2), Genova (5,1), Bari (4,9), Verona (4,4) e Palermo (4,0).
Trending