francia

Il lusso brilla sempre

15 Maggio 2013 - 6:30
financialounge - news
financialounge - news
Gli analisti di Morgan Stanley hanno confermato ieri il giudizio overweight (sovrappeso) sul titolo LVMH, aumentando però il target price da 152 a 162 euro per azione; si tratta di un upside potenziale di oltre il 19% rispetto ai 135,75 euro per azione di apertura stamani alla Borsa di Parigi a cui va aggiunto anche un dividendo annuo che dall’attuale 2,3% annuo dovrebbe spingersi fino al 3,3% nel 2015.

Secondo gli esperti della banca d’affari americana, il mercato sta attualmente sottovalutando la divisione LV (Louis Vuitton) che contribuisce già con il 15% dei ricavi del gruppo, ma che vanta una nuova linea molto interessante di prodotti e una produttività per punto vendita al top del mercato.

Gli analisti di Barclays, invece, hanno pubblicato ieri un report su uno dei più prestigiosi marchi del made in Italy: Salvatore Ferragamo. Hanno confermato il giudizio overweight (sovrappesare e quindi comperare), aumentando il target price da 25 e 25,5 euro per azione cioè circa il 7% in più di quanto quota attualmente in Borsa. Le ragioni di questo giudizio sono legate alla possibilità di incrementare ulteriormente i margini operativi (Ebitda) come dimostrato già nel corso del primo trimestre di quest’anno.

Il settore lusso, che ha mostrato di sapersi muovere al rialzo anche negli ultimi anni caratterizzati da mercati azionari contrastati, dimostra quindi di avere una forza intrinseca forte, grazie anche alla crescita dei grandi marchi nei paesi emergenti più dinamici e all’aumento delle disponibilità dei nuovi ricchi in Cina, India, Russia, Medio Oriente e Brasile. Prospettive favorevoli di cui potranno beneficiare anche altri marchi del lusso quali Prada, Burberry, Richemont, Hermes, Tod’s, Swatch e Tiffany.
Trending