brasile

Il currency Fund dei BRICS

29 Marzo 2013 - 9:30
financialounge - news
financialounge - news
Il vertice dei Paesi BRICS - Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica - a Durban nel Sudafrica ha visto emergere un’idea concreta che potrebbe avere un forte impatto stabilizzatore sui mercati finanziari e valutari nei prossimi anni. Il progetto consiste nella creazione di un fondo comune di riserva, un cosiddetto currency fund, del valore complessivo iniziale di 100 miliardi di dollari USA.
Il fondo avrebbe anche la funzione di banca per lo sviluppo, alternativa sia al Fondo Monetario Internazionale - FMI- che alla World Bank e dovrebbe garantire tutte le coperture finanziarie e valutarie nel caso in cui uno dei 5 paesi BRICS dovesse affrontare una crisi della bilancia dei pagamenti.

Questo currency fund conferma, qualora ce ne fosse bisogno, la potenza economica e finanziaria dei BRICS: cinque paesi che contribuiscono a formare il 21% del PIL mondiale, raggruppano il 43% della popolazione mondiale e detengono 4.400 miliardi di dollari in riserve valutarie.
Trending