Guerra commerciale, Usa-Cina vicini all’accordo: mercati in rally

di Fabrizio Arnhold

La probabile firma sul fronte dazi piace ai listini che scambiano in rialzo: positivi gli indici asiatici e americani. Oggi aprono con il segno più anche le Borse europee, dopo la vittoria di Johnson nel Regno Unito

Ieri il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump aveva. twittato: “Siamo molto vicini a un grande accordo con la Cina, lo vogliono anche loro e anche noi”. Una notizia che è arrivata a ridosso della scadenza del 15 dicembre, quando scatterebbero i nuovi dazi su prodotti cinesi. A seguito della notizia, i mercati ieri hanno festeggiato. E oggi, il trend rialzista continua, con Piazza Affari che ha aperto a +1,16%. 

L’ACCORDO A UN PASSO

L’intesa sembra. fatta. Stati Uniti e Cina hanno trovato l’accordo per superare la guerra commerciale che ormai dura da 18 mesi. Fonti vicine alla Casa Bianca parlano di una firma imminente: Trump avrebbe accettato di dimezzare i dazi in vigore sull’export cinese e, soprattutto, di non applicare quelli previsti tra due giorni, che avrebbero interessato 160 miliardi di prodotti made in China. Dal canto suo, Pechino farà un passo indietro, cancellando gli aumenti del 25 e del 5% sulle auto e la componentistica a stelle e strisce. 

LA REAZIONE DEI MERCATI

Gli indici cinesi hanno accolto positivamente la notizia, con il China 50 che è arrivato a guadagnare il 2,20%. Sempre guardando i mercati asiatici, Hong Kong ha messo a segno un incoraggiante +2,3%, il Kospi ha chiuso a +1,54%, mentre il Nikkei ha toccato +2,55%. Brinda anche Wall Street, con gli indici Dow Jones, Nasdaq e S&P 500 che aggiornano i rispettivi record. Spostando l’attenzione sull’Europa, in apertura di mercati, l’ottimismo asiatico di ieri sembra condiviso, con il Ftse Mib registra un +1,16%. In questo caso, però, i listini europei festeggiano anche i risultati delle elezioni nel Regno Unito, con la netta vittoria del premier conservatore, Boris Johnson. 

Trump twitta: “Vicini a un accordo con la Cina”, Wall Street vola

Trump twitta: “Vicini a un accordo con la Cina”, Wall Street vola

“UN BENE PER IL MONDO”

Ieri, dopo l’annuncio di un imminente accordo tra Usa e Cina, il portavoce del Fmi, Gerry Rice ha commentato: “Chiediamo a tutte le parti”, ovvero a Stati Uniti e Cina di raggiungere un accordo commerciale il prima possibile. Farlo è un bene per i due paesi e per l’economia mondiale”.

Flickr CC


Financialounge.com
13 Dicembre 2019
Partner
Top