Il gruppo Gavio soffre in Borsa dopo il crollo del viadotto

di Redazione

Le due società della famiglia Gavio, Astm e Sias fanno registrare pesanti perdite a Piazza Affari. Il tratto autostradale sulla A6 Torino-Savona resta chiuso

Il crollo del viadotto Madonna, sulla A6, tratto gestito da Autostrada dei Fiori SpA, società del gruppo Gavio, ha avuto pesanti ripercussioni in Borsa. ASTM e SIAS, società del gruppo Gavio, hanno fatto registrare un -4,5% e -4,2%. Secondo un comunicato il crollo è avvenuto a seguito di “un evento franoso di eccezionali dimensioni, originato dalle incessanti ed eccezionali piogge che hanno colpito l’area del Savonese negli ultimi giorni, staccatosi dalla sommità del versante della montagna sovrastante l’autostrada Torino-Savona e non di pertinenza della società concessionaria”. 

IL CROLLO DEL VIADOTTO

Il crollo ha interessato un tratto del viadotto Madonna del Monte, lungo la Torino-Savona. Si tratta di una trentina di metri circa di autostrada, dopo l’innesto con la A10, a circa un chilometro da Savona. Stando alle prime ricostruzioni, una frana si sarebbe staccata dal monte e avrebbe trascinato dietro di sé il viadotto e l’impalcato autostradale. L’autostrada A6 Torino-Savona è interrotta tra Savona e Altare, in direzione Torino. 

IL GRUPPO GAVIO 

La chiusura dell’A6 ha forti ripercussioni per il porto di Savona, in relazione anche ai traffici commerciali con Torino e il Piemonte. Dal 2012, l’A6 appartiene al gruppo Gavio che l’aveva rilevata dalla società pubblica autostradale. Nello specifico, il tracciato è della concessionaria Autofiori che è già titolare dell’omonima tratta fra Savona e Ventimiglia. Il gruppo Gavio, inoltre, in Liguria è anche concessionario della Salt nel levante ligure. 

LA SOFFERENZA IN BORSA

Il paragone con la ferita ancora aperta del Ponte Morandi si fa sentire, anche su Piazza Affari. Nel caso del disastro di Genova, era stata Atlantia a registrare perdite sui mercati. Nel caso del viadotto sulla A6, invece, ad andare in rosso è ASTM, la holding controllata dalla famiglia Gavio. Proprio a questa società fa riferimento l’Autostrada dei Fiori, che ha in concessione il ponte. Autostrada dei Fiori è controllata da SIAS, che a breve verrà integrata da ASTM. Entrambe le società, ASTM e SIAS continuano a incassare pesanti perdite a Piazza Affari.

Getty


FinanciaLounge
25 Novembre 2019
Partner
Top