Asta Btp: i rendimenti tornano a salire 

di Redazione

Collocati 5,75 miliardi di titoli di Stato. Il rendimento lordo è salito dall’1,06% all’1,29% per il decennale, il titolo a 5 anni cresce dallo 0,42% a 0,64%, di 22 punti base 

Salgono i rendimenti nell’asta dei Btp a 5 e 10 anni nell’asta di oggi. Il Tesoro ha assegnato Btp a 5 anni, con scadenza 01-02-2025, per 2,25 miliardi, a fronte di una richiesta di 2,9 miliardi, con un rapporto di copertura di 1,29 e un rendimento dello 0,64%, in crescita di 22 punti base. Il Btp a 10 anni per 2,75 miliardi, dopo una domanda per 3,35 miliardi vede il rendimento all’1,29%, in crescita di 23 punti base. Il Ccteu a 6 anni da 750 milioni, chiesto per 1,31 miliardi, offre un rendimento dello 0,71% (+19 punti base). 

L’EFFETTO SULLO SPREAD

I rendimenti dell’asta del 30 ottobre, per tipologie analoghe, erano stati dello 0,42%, 1,06% e 0,52%. L’esito dell’asta fa aumentare lo spread del Btp decennale sul Bund tedesco a 162 punti base, con il rendimento del bond italiano in crescita all’1,25%. La prossima asta di medio-lungo termine è in calendario il 30 dicembre. L’asta BOT a 6 mesi, tenutasi ieri, si è chiusa con una domanda buona e con tassi pressoché stabili (-0,215%).

Getty


FinanciaLounge
28 Novembre 2019
Partner
Top