La giornata dei mercati

Prevale la cautela, Borse europee contrastate, piatti i futures a Wall Street

Una serie di indicatori segnala attività produttiva in contrazione in Europa con l’indice PMI italiano in calo per quarto mese. Tim sempre in evidenza a Milano, gli investitori non prendono posizione prima della Fed

di Virgilio Chelli Aggiornato al 02/11/2022 11:40
financialounge -  borse la giornata dei mercati mercati
financialounge -  borse la giornata dei mercati mercati

02/11/2022 11:40


Tra investitori e mercati prevale la cautela in attesa delle decisioni del Federal Open Market Committee della Fed che arriveranno nella serata europea e dovrebbero concretizzarsi in un nuovo aumento dei tassi di 75 punti base. Le Borse europee hanno limato i guadagni iniziali e si muovono contrastate intorno alla parità dopo che una serie di indicatori manifatturieri hanno mostrato una contrazione dell’attività superiore alle attese a ottobre. Anche i futures di Wall Street puntano a una sessione tra alti e bassi e oscillano intorno alla parità.

In Germania inoltre il numero dei disoccupati è salito a ottobre a oltre 2,4 milioni meno del previsto ma comunque in aumento per il quinto mese consecutivo, segnalando che il mercato del lavoro comincia a sentire gli effetti della stretta monetaria da parte della BCE. In Italia l’attività manifatturiera ha segnato la quarta contrazione mensile consecutiva con l’indice PMI sceso a 46,5 a ottobre da 48,3 a settembre con cali in accelerazione per ordini e esportazioni. Anche la produzione industriale è calata ma i livelli occupazionali sono attesi in rialzo e la fiducia delle imprese ha mostrato un lieve miglioramento.

A Piazza Affari l’indice FTSE MIB si tiene appena sopra la parità sostanzialmente in linea con le altre Borse europee con gli investitori intenti a digerire i numerosi dati macro appena usciti, che preferiscono non prendere posizione prima dell’annuncio della Federal Reserve che arriverà comunque a scambi abbondantemente chiusi. Il titolo Telecom Italia guida i rialzi con i trader che guardano alla possibilità di un’Opa da parte di Cdp, mentre bancari e tecnologici soffrono lievi perdite, Ferragamo in buon rialzo.
Trending