Dati positivi

Fineco pronta a crescere all'estero: prima la Germania, poi Spagna e Francia

Fineco ha chiuso i conti del primo semestre con utili in crescita del 20,5% rispetto a un anno fa. Foti: "Pronti a portare il nostro modello di servizio digitale su altri mercati esteri"

di Antonio Cardarelli 3 Agosto 2022 11:07
financialounge -  Alessandro Foti Fineco
financialounge -  Alessandro Foti Fineco

Il cda di Fineco ha dato il via libera ai conti dei primi sei mesi dell'anno con un utile netto 'adjusted' a 222,5 milioni di euro, pari a un incremento del 20,5% rispetto allo stesso periodo del 2021. Nel secondo trimestre l'utile netto sale a 98,9 milioni, in rialzo del 10,0%, un dato superiore alle attese.

I NUMERI DEL PRIMO SEMESTRE


Per quanto riguarda il semestre, i ricavi ammontano a 464,3 milioni (+15,1%) mentre il margine finanziario si attesta a 176,4 milioni (+19,3%), con le commissioni nette a 232,5 milioni (+8,5%), su cui incide in positivo l'aumento delle commissioni relative all'area Investing (+22,2%) grazie "all'effetto volumi e al maggior contributo di Fineco Asset Management", come si legge in una nota della società. Le commissioni dell'area Banking sono state pari a 26,9 milioni (+18,6%) mentre le commissioni del Brokerage sono in calo a 56,9 milioni (da 69,7 milioni).

IMPORTANTE L'APPORTO DI FINECO AM


"Siamo molto soddisfatti dei risultati del primo semestre dell'anno, che confermano l'efficacia di un modello di business diversificato e sostenibile, in grado di produrre stabilmente risultati solidi in tutte le fasi di mercato", ha commentato Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di FinecoBank. "Il nuovo contesto - prosegue - caratterizzato da grandi cambiamenti, rappresenta per Fineco uno stimolo per crescere in tutte le aree di business: dal banking, che beneficia di un incremento del margine di interesse, all'investing, con il contributo di Fineco AM, fino al brokerage, la cui attività continuerà ad attestarsi oltre i livelli precedenti la pandemia".

PROSSIMI OBIETTIVI GERMANIA, SPAGNA E FRANCIA


Quanto al futuro, Fineco prevede "uno sviluppo sano ed equilibrato della banca, confermando un incremento sia degli investimenti sulla crescita, sia dei dividendi futuri, a fronte di un costante impegno nella sostenibilità". Mentre proseguono i colloqui con il regolatore per definire le modalità di servizio nel Regno Unito dopo la Brexit, Fineco è pronta a sbarcare in Germania dal 2023. "Negli anni successivi, il nostro obiettivo sarà di portare la nostra piattaforma in altri mercati europei, a seconda delle opportunità che si apriranno ma la strategia resterà quella di 'utilizzare l'offerta digitale, non abbiamo in programma nessuna creazione di reti fisiche", ha detto Foti annunciando l'intenzione di operare anche in Francia e Spagna.
Trending