Utile in crescita

Banca Popolare di Sondrio sale in Borsa nel giorno della presentazione del piano industriale

Il nuovo piano “Next Step” 2022-2025 prevede oltre 550 milioni di dividendi in 4 anni e punta sul risparmio gestito e sullo sviluppo della bancassicurazione. Per gli analisti: “Target di piano superiori alle attese”

di Fabrizio Arnhold 29 Giugno 2022 12:33
financialounge -  Banca Popolare di Sondrio innovazione piano industriale utile
financialounge -  Banca Popolare di Sondrio innovazione piano industriale utile

In una giornata in cui il Ftse Mib viaggia sotto quota 22mila punti, a -1,23%, Banca Popolare di Sondrio guadagna il 3%, finendo nella top ten dei migliori titoli di Piazza Affari, dopo la presentazione del piano industriale 2022-2025. Per gli analisti di Equita i “target di piano sono superiori alle attese, grazie a una maggiore generazione di ricavi”.

TARGET DEL DIVIDENDO OLTRE LE STIME


Il target del dividendo cumulato è oltre le stime per 550 milioni contro i 360 milioni previsti da Equita, quello dei ricavi a 1,08-1,19 miliardi rispetto a 1,04-1,107 mld e un utile operativo a 496-577 milioni rispetto a stime di 459-528 milioni. Per gli analisti di Equita “la sorpresa positiva rispetto alle nostre attese è pressoché interamente attribuibile alla generazione di ricavi, sia sul fronte del margine di interesse che sul fronte delle commissioni”.

NUOVO PIANO “NEXT STEP”


Il nuovo piano “Next Step” 2022-2025 punta sulla gestione del risparmio e la bancassicurazione. Nel 2025 è previsto il raggiungimento di un utile netto di 323 milioni dai 269 del 2021, con tappa intermedia a 263 nel 2023. Il margine di interesse crescerà a 667 milioni (da 529 nel 2021) e le commissioni nette a 443 milioni (da 358). Prevista anche una crescita del 12% della clientela ad alto potenziale nella gestione del risparmio. Nella bancassicurazione l’istituto prevede incrementi del volume d’affari del 50%.

“VOCAZIONE È CRESCERE INNOVANDO”


“Con la fondazione avvenuta a Sondrio nel 1871, siamo stati una delle prime banche popolari del Paese - ha commentato l’ad della Banca Popolare di Sondrio, Mario Alberto Pedranzini -. La nostra vocazione è crescere. Crescere assieme ai nostri clienti, vicinanza alle comunità delle aree servite, preservando la nostra identità ma continuando a innovare”.
Trending