Wall Street

Le scelte azionarie di UBS per la seconda parte del 2022

Secondo gli analisti di UBS questi titoli hanno le potenzialità per recuperare il terreno perduto finora

di Redazione 1 Giugno 2022 14:49
financialounge -  azioni UBS Wall Street
financialounge -  azioni UBS Wall Street

Il momento per i mercati azionari non è facile. Molti analisti stanno provando a indovinare l bottom di Wall Street, cioè il punto più basso dopo il quale il mercato potrà partire al rialzo. Missione tutt'altro che semplice, anche se qualche analista ha già "chiamato" il bottom giorni fa. Tuttavia, secondo gli analisti di UBS, molti titoli azionari sono stati eccessivamente puniti finora e hanno il potenziale per fare bene nella seconda metà del 2022.

BANK OF AMERICA


I titoli scelti da UBS spaziano su diversi settori e includono, per esempio, sia Big Tech che società energetiche più piccole. Tra i nomi c'è quello di Bank of America, penalizzata del 17% da inizio anno per i timori di recessione in arrivo, ma pronta (secondo UBS) a sfruttare il rialzo dei tassi di interesse. Il target price per Bank of America è di 64 dollari, quasi il doppio rispetto ai 37,2 della chiusura del 31 maggio.

ENERGIA E CYBERSICUREZZA


Tra i titoli energetici favoriti dall'embargo sul petrolio russo e dalle difficoltà logistiche provocate dalla guerra per il gas proveniente da quella zona, UBS segnala la società di gas naturale Cheniere Energy. Un altro settore che dovrebbe crescere molto nei prossimi anni è quello della cybersicurezza e UBS vede ben posizionata CrowdStrike per il 2022, con un price target di 240 dollari (ultima chiusura 159 dollari).

LE ALTRE SCELTE DI UBS


Gli altri nomi scelti da UBS per investire nella seconda parte del 2022 sono: Steel Dynamics, 3M, Alaska Airlines, McDonald's, Lab Corp., Micron e Apple. Secondo gli analisti di UBS questi titoli, finora penalizzati dai timori di recessione, potrebbero ripartire nei restanti mesi dell'anno.
Trending