Minaccia per lo "zar"

Nuove voci di possibile golpe contro Putin

Alti ufficiali dei servizi segreti russi, scontenti per l'andamento della guerra, starebbero pianificando un colpo di stato. Vladimir Putin ha rafforzato la sicurezza all'interno e all'esterno del Cremlino

di Controredazione 4 Maggio 2022 11:41
financialounge -  Russia The Contrarian Vladimir Putin
financialounge -  Russia The Contrarian Vladimir Putin

A poco più di due mesi dall'inizio della guerra in Ucraina, oppure "operazione speciale" nella definizione del Cremlino, nuove voci di un possibile golpe contro Vladimir Putin tornano a rincorrersi. Ancora una volta a essere tirato in ballo è l'Fsb, che nella Russia post-sovietica ha raccolto l'eredità del famigerato Kgb.

LA PREOCCUPAZIONE DI PUTIN


Secondo quanto riportato dal giornale finanziario londinese City AM, alti funzionari dei servizi segreti, in questo caso anche del Gru e dell'Fso, starebbero mettendo a punto un piano per eliminare lo "zar" Putin. Il presidente russo sarebbe "molto preoccupato" per i movimenti intorno alla sua poltrona e avrebbe rafforzato la sicurezza all'interno e all'esterno del Cremlino.

INTENSA ATTIVITÀ SUI SOCIAL MEDIA


In base alla ricostruzione fornita dagli analisti di City AM, gli scarsi progressi della campagna militare hanno disseminato lo scontento tra i generali dell'esercito, strettamente legati ai servizi segreti russi. Da qui l'idea di un colpo di stato per sostituire Vladimir Putin, ipotesi suffragata anche dall'intensa attività sui social media registrata nelle ultime 24 ore in Russia e nell'Est Europa. Inoltre, spiega l'esperto russo di sicurezza Andrei Soldatov, ultimamente si rincorrono voci sulle condizioni di salute non ottimali di Putin.

DUE UFFICIALI DEI SERVIZI ARRESTATI


Solo due mesi fa Putin ha fatto arrestare due ufficiali dell'Fsb responsabili dello spionaggio nei Paesi esteri. Una mossa che, secondo Soldatov, mostrerebbe l'estrema preoccupazione di Putin di subire un colpo di stato nel pieno della campagna militare in Ucraina. I due ufficiali, tra l'altro, avevano avuto un ruolo di primo piano nella pianificazione dell'invasione dell'Ucraina. Vale la pena ricordare che, poche settimane dopo l'inizio della guerra, erano girate voci su un tradimento dei servizi segreti russi nei confronti di Putin. Sarebbero stati esponenti dell'Fsb ad avvertire Zelensky della presenza a Kiev di un commando ceceno incaricato di ucciderlo.
Trending