L'analisi

Amundi: la vittoria di Macron positiva per le azioni e i titoli di Stato francesi

Anche se in parte scontata dai mercati, l’affermazione del presidente rimuove un rischio chiave, riduce l’incertezza politica e offre opzioni di investimento, soprattutto in tre settori: finanza, industria e infrastrutture

di Virgilio Chelli 27 Aprile 2022 07:55
financialounge -  Amundi elezioni francia Emmanuel Macron Morning News
financialounge -  Amundi elezioni francia Emmanuel Macron Morning News

La vittoria di Emmanuel Macron contro la sfidante Marine Le Pen e la sua conferma per un secondo mandato alla presidenza della Francia era stata in qualche modo anticipata dai mercati, ma le implicazioni per gli investitori che guardano a Parigi sono sicuramente positive, sia per i titoli di Stato che per l’azionario. Questo perché, sottolinea Amundi in un commento dopo i risultati del secondo turno, il risultato delle elezioni ha rimosso un rischio chiave.

FATTO POSITIVO ANCHE PER L’EURO


Per il reddito fisso, il risultato elettorale ha ridotto l'incertezza politica e l’effetto potrebbe essere di ridurre i rendimenti dei titoli OAT di circa 10 punti base al Bund germanico. Ma la rielezione di Macron è positiva anche per il tasso di cambio euro/dollaro così come per le azioni francesi, che secondo Amundi offrono valutazioni interessanti in termini di prezzo.

VITTORIA PIÙ CONTENUTA CHE NEL 2017


Emmanuel Macron ha vinto le elezioni presidenziali francesi al secondo turno di ballottaggio, sconfiggendo con il 58,5% dei voti la leader del Fronte nazionale di estrema destra Marine Le Pen, che si è fermata al 41,5%, confermandosi leader negli ultimi sondaggi. Tuttavia, fa notare Amundi, il risultato del secondo turno è stato molto più contenuto rispetto al vantaggio di Macron su Le Pen nel 2017, e il tasso di astensione è stato stimato al 28%, il più alto degli ultimi 50 anni.

IL POTENZIALE FRANCESE


Le implicazioni non mancano per la Francia e per la stessa Unione europea. La sfida per Macron nei prossimi cinque anni, sottolinea Amundi, è infatti rafforzare l'economia francese e la sua competitività, sulla base di una posizione migliore rispetto ad altri paesi dell'Eurozona, grazie alla bassa dipendenza dal gas russo. Macron dovrà anche affrontare il problema dell’insoddisfazione degli elettori verso la classe politica.

PASSAGGIO CRUCIALE ALLE LEGISLATIVE


A questo proposito, Amundi sottolinea la necessità di mantenere una maggioranza parlamentare alle elezioni legislative previste per giugno, che sarà cruciale per l'attuazione della politica economica del neo rieletto Presidente. Sul fronte europeo, la rielezione di Macron rafforza la sua visione di un'Europa sovrana, con politiche estere e di difesa della UE più unificate e un'ulteriore indipendenza energetica, sottolinea Amundi.

INVESTIRE IN FINANZA, INFRASTRUTTURE E INDUSTRIA


Gli investitori, conclude a questo punto la grande casa d’investimento, potrebbero puntare sul ciclo francese attraverso i settori finanziario, infrastrutturale e industriale.
Trending