Borse caute in attesa delle trimestrali, Apple rivede i target per carenza di chip

La giornata sui mercati
di Fabrizio Arnhold 13 Ottobre 2021 - 9:14

Avvio debole per i listini del Vecchio Continente, aspettando l’avvio della stagione delle trimestrali. Oggi sono attesi i conti di JP Morgan e BlackRock. Rallenta la corsa il prezzo del petrolio

Le Borse europee iniziano la giornata all’insegna dell’incertezza, condizionate dai rischi sull’inflazione e i timori di una crescita inferiore alle attese. A Milano il Ftse Mib segna -0,35%, a Francoforte il Dax -0,10%, il Cac 40 di Parigi -0,37%, l’Ibex 35 di Madrid -0,51% e il Ftse 100 di Londra -0,43%. La Borsa di Tokyo chiude in calo dello 0,3%, con gli investitori ancora preoccupati dal rialzo dei prezzi dell’energia.

OCCHI PUNTATI SULLE TRIMESTRALI

L’attenzione degli investitori è focalizzata sull’avvio della stagione delle trimestrali, si parte oggi a Wall Street con JP Morgan e BlackRock, mentre la carenza di chip fa temere per la produzione. E proprio la carenza di forniture di chip potrebbe costringere Apple a tagliare i target di produzione per il 2021 dell’iPhone 13.

PETROLIO POCO MOSSO

Sul fronte valutario, l’euro è in lieve recupero a 1,1547 dollari, mentre dopo i rialzi dei giorni scorsi, il prezzo del petrolio rallenta. Il Wti è scambiato a 80,59 dollari al barile, mentre il Brent a 83,43 dollari al barile, sui valori di ieri. Lo spread è in lieve calo in apertura di scambi a 100 punti base.

A PIAZZA AFFARI DA SEGUIRE GENERALI

Gli investitori a Piazza Affari continuano a seguire l’evoluzione delle vicende che riguardano Generali (-0,26%), dopo i movimenti nell’azionariato in vista del rinnovo del cda la prossima primavera. Ieri, a mercati chiusi, Leonardo Del Vecchio ha comprato ulteriori azioni di Generali, arrivando a una partecipazione del 5,43%. Prosegue l’Opa del Leone di Trieste su Cattolica a 6,75 euro per azione, il termine dell’operazione è fissato al 29 ottobre.

Financialounge - Telegram