Robinhood, entro pochi giorni la mega quotazione da 35 miliardi di dollari

Conto alla rovescia
di Antonio Cardarelli 19 Luglio 2021 - 16:33

Attesa per l’Ipo dell’app di trading, in vendita 55 milioni di azioni per un obiettivo di raccolta di 2,3 miliardi di dollari

Entro la fine della prossima settimana l’atteso sbarco di Robinhood a Wall Street dovrebbe diventare realtà. I responsabili dell’app di trading divenuta famosa soprattutto per il “caso” GameStop hanno aggiornato i documenti depositati presso la Sec, l’equivalente Usa della nostra Consob.

RANGE DI PREZZO

Robinhood ha indicato l’intenzione di vendere 55 milioni di azioni in un range di prezzo compreso tra 38 e 42 dollari. Se l’Ipo dovesse mantenersi sulla parte alta della forchetta di prezzo, la quotazione frutterebbe 2,3 miliardi di dollari, per una capitalizzazione da 35 miliardi di dollari.

22,5 MILIONI DI CLIENTI

I numeri di Robinhood sono in costante crescita. Nella documentazione presentata per la quotazione in Borsa, la società ha dichiarato di avere (al 30 giugno) 22,5 milioni di clienti contro i 18 milioni di tre mesi prima. La stima dei ricavi per il secondo trimestre 2021 è compresa tra 546 e 574 milioni di dollari, contro i 244 milioni del secondo trimestre 2020. Nel primo trimestre, invece, i ricavi erano stati di 522 milioni di dollari.

VALUTAZIONE SUPERIORE AI 30 MILIARDI

In un round di finanziamenti risalente allo scorso anno, Robinhood era stata valutata circa 30 miliardi di dollari. La quotazione in Borsa dell’app di trading è sicuramente tra le più attese dagli investitori, visto il grande interesse del mercato per le società del mondo fintech. L’Ipo è gestita in qualità di lead underwriters da Goldman Sachs, Citigroup e Jp Morgan.

Financialounge - Telegram