Borsa Usa

Avvio contrastato per Wall Street, Nasdaq in positivo

Nella prima seduta dopo la riunione della Federal Reserve, i listini americani aprono in rosso ad eccezione del Nasdaq

di Redazione 17 Giugno 2021 16:26
financialounge -  Borse Usa nasdaq Wall Street
financialounge -  Borse Usa nasdaq Wall Street

Listini di Wall Street deboli nella prima seduta post Federal Reserve. L'S&P 500 apre a -0,1%m il Dow Jones a -0.5% mentre il Nasdaq guadagna lo 0,3%.

LE DECISIONI DELLA FED


Al termine dell'attesa riunione il Fomc, braccio di politica monetaria della Federal Reserve, ha alzato le previsioni per l'inflazione e ritiene ora probabile un aumento dei tassi d'interesse nel 2023, prima di quanto precedentemente previsto. L'inflazione e' prevista al 3,4% nel 2021, in rialzo rispetto al 2,4% della stima di tre mesi fa. Nei due anni successivi, l'inflazione viene vista in rialzo del 2,1% e del 2,2%. Tuttavia, durante la conferenza stampa, il presidente della Fed, Jerome Powell, ha ribadito che la Banca centrale crede che la pressione inflativa sia temporanea.

DOT PLOT


Per quanto riguarda il dot plot, il grafico che registra, ogni tre mesi, le previsioni di ciascun funzionario della Fed, 7 componenti su 18 prevedono aumenti dei tassi d'interesse nel 2022; a marzo erano quattro, a dicembre solo uno. I componenti che prevedono almeno un aumento nel 2023 sono ora 13, mentre a marzo erano sette, a dicembre solo cinque. In più, la maggioranza di questo gruppo prevede due rialzi nel corso dell'anno. Nessuno dei componenti prevede un rialzo dei tassi nel 2021.

SUSSIDI IN AUMENTO


In aumento a sorpresa le richieste iniziali settimanali dei sussidi di disoccupazione, cresciute di 37.000 unità a 412.000 e allontanatesi, così, dai minimi dall'inizio della pandemia registrati nelle settimane precedenti. In leggero calo il petrolio: Wti a 72 dollari al barile (-0,1%) e Brent a 74 dollari al barile (-0,3%).
Trending