La giornata sui mercati

Borse europee prudenti in attesa della Fed e dell'incontro tra Biden e Putin in Svizzera

Avvio in leggero rialzo per i listini Ue nel giorno del vertice, a Ginevra, tra i presidenti di Usa e Russia. Questa sera la decisione della Fed su tassi e piano di acquisto titoli

di Antonio Cardarelli 16 Giugno 2021 09:22

Partenza moderatamente positiva per le Borse europee nel giorno dell'atteso meeting Fed. Piazza Affari, dove si segnala l'Opa di Credit Agricole su Friuladria, apre con il Ftse Mid sopra la parità. In rialzo dello 0,1% anche il Dax tedesco, bene Parigi (+0,2%) mentre fa meglio Londra, dove il Ftse 100 guadagna lo 0,6%.

ATTESA PER LA FED


Il giorno della Fed è finalmente arrivato. Alle 20 italiane, al termine del secondo giorno di riunione del Federal Open Market Committee (Fomc), braccio di politica monetaria della Fed, verranno annunciate le decisioni sui tassi d'interesse e le previsioni dei funzionari della banca centrale. L'inflazione in rialzo potrebbe indurre la Federal Reserve a dare indicazioni su un possibile rialzo dei tassi già nel 2023, mentre la riduzione del piano di acquisto di titoli potrebbe iniziare a fine 2021. Ma finora il presidente Jerome Powell ha sempre definito "transitorio" il rialzo dell'inflazione, rassicurando i mercati sul mantenimento della politica monetaria ultra accomodante. Per questo ci sarà grande attenzione anche sulle parole di Powell a margine della riunione.

SHANGHAI ANCORA IN ROSSO


Gli ultimi dati segnalano una crescita record anche dei prezzi alla produzione, con un aumento del 6,6% su base annua contro attese del 6,2%. Nella seduta di ieri, dopo un avvio in rialzo, l'indice S&P 500 ha tirato il fiato per chiudere con un -0,2%. In rosso anche il Dow Jones (-0,27%) e il Nasdaq (-0,71%). Bene, invece, la Borsa di Tokyo, che nella seduta di oggi ha chiuso con un rialzo dello 0,5% dell'indice Nikkei. Prosegue il calo di Shanghai, in rosso dell'1% sulle nuove tensioni con i paesi Nato e in particolare con gli Usa, e della Borsa di Hong Kong, che perde l'1% quando manca poco alla chiusura.

INCONTRO PUTIN-BIDEN


Sul fronte geopolitico, occhi ancora puntati sul tour europeo di Joe Biden. Ieri Unione europea e Usa hanno sospeso i dazi reciproci scaturiti dalla vicenda Boeing/Airbus. L'intesa segna un nuovo clima nei rapporti fra Washington e Bruxelles dopo gli anni trumpiani, anche in vista di un'alleanza contro la Cina. Grande attenzione anche per l'incontro tra Biden e Putin, in programma oggi a Ginevra.

Prosegue la crescita del petrolio, sui massimi dal 2018. il Wti tocca quota 72,5 dollari al barile (+0,5%) mentre il Brent sale a 74,3 dollari. Terza seduta consecutiva in calo per l'oro, che ha ceduto 9,50 dollari, lo 0,5%, a 1.856,40 dollari all'oncia. Il Bitcoin è stabile intorno ai 40.000 dollari.
Trending