Biden ha vinto la sfida dei primi cento giorni alla guida degli Stati Uniti

Obiettivi raggiunti
di Redazione 11 Maggio 2021 - 21:00

Andrea Siviero, Investment strategist di Ethenea Independent Investors, sottolinea i successi del Presidente Usa nel contrasto alla pandemia e nel rilancio dell’economia. Ma la vera sfida inizierà alla fine della pandemia

A quasi quattro mesi dall’insediamento, è tempo di fare un primo bilancio sull’operato di Joe Biden come Presidente degli Stati Uniti. Grazie a un Congresso favorevole, il successore di Donald Trump è riuscito a dare un’accelerata decisiva alla campagna di vaccinazione di massa e a lanciare l’American Rescue Plan, il piano di rilancio dell’economia da 1.900 miliardi di dollari.

IL CONTRASTO ALLA PANDEMIA

Per contrastare la pandemia, Biden aveva annunciato subito l’obiettivo di vaccinare cento milioni di americani nei primi cento giorni del suo mandato. “Ce ne sono voluti solo 50 per mantenere quella promessa”, sottolinea Andrea Siviero, Investment strategist di Ethenea Independent Investors, il cui giudizio sull’operato sul 46esimo presidente degli Stati Uniti è fin qui estremamente positivo.

IL RILANCIO DELL’ECONOMIA

Commentando i primi cento giorni di Biden alla Casa Bianca, il manager di Ethenea mette l’accento anche sul rilancio dell’economia, che ha avuto una spinta decisiva dall’American Rescue Plan. Oltre a questo piano, Biden ne ha proposto un altro di investimenti infrastrutturali da oltre duemila miliardi di dollari, l’American Jobs Plan, che, secondo Siviero, “avrà un notevole impatto sulla ripresa e sulla competitività a medio termine degli Stati Uniti, con rilevanti conseguenze che andranno a beneficio dell’economia globale”.

IL RAFFORZAMENTO DEL DOLLARO

Il contrasto alla pandemia e il piano di rilancio dell’economia hanno poi portato a un rapido aumento del rendimento dei Treasury a dieci anni, facendo nascere la paura per un processo inflazionistico. Ma il manager di Ethenea ricorda come le aspettative di una solida ripresa abbiano portato anche a un allargamento del gap con i tassi d’interesse dei titoli sovrani europei e a un rafforzamento del dollaro, che, contrariamente alle previsioni, nei primi tre mesi del 2021 si è apprezzato nei confronti della maggior parte delle valute globali.

LA POLITICA ESTERA

Nei suoi primi cento giorni di mandato, Biden ha mosso dei passi importanti anche in politica estera, sconfessando l’operato del predecessore Trump. Il presidente degli Stati Uniti è rientrato sia nell’Organizzazione Mondiale della Sanità, sia nell’Accordo di Parigi sul clima, e ha riaperto un dialogo con l’Iran per trovare un’intesa sul nucleare. “A livello internazionale, Biden ha rifocalizzato la politica estera degli Stati Uniti sulla diplomazia e il multilateralismo, facendo un passo oltre all’era dell’imprevedibilità”, è il commento di Siviero.

IL PROSSIMO GIUDIZIO DOPO LA FINE DELLA PANDEMIA

“Joe Biden ha iniziato la sua presidenza affrontando una serie di problematiche straordinarie”, conclude il suo commento Siviero. “Anche se, finora, ha avuto successo nel realizzare le sue principali priorità, sta ancora affrontando sfide estremamente difficili per realizzare le promesse della sua campagna. Una volta che l’emergenza pandemica sarà sotto controllo e il periodo di luna di miele sarà finito, Joe Biden avrà bisogno di tutta la sua esperienza per portare avanti la sua agenda politica”.

Financialounge - Telegram