Conti record anche per Apple e Facebook, titoli su negli scambi after hours

Ricavi in crescita
di Antonio Cardarelli 29 Aprile 2021 - 8:41

Prosegue la settimana delle trimestrali delle Big Tech Usa, dati estremamente positivi anche per Apple e Facebook. Oggi tocca ad Amazon

Facebook e Apple si uniscono alla pattuglia delle Big Tech che hanno presentato ottimi risultati nel primo trimestre del 2021. All’appello dei conti trimestrali mancano ormai solamente Amazon e Twitter, che tra oggi e domani renderanno noti i risultati.

FACEBOOK BATTE LE PREVISIONI

Partiamo da Facebook, che ha riportato utili per azione per 3,30 dollari (o 9,5 miliardi di dollari) contro attese di 2,37 dollari. Battute le stime anche per i ricavi, risultati pari a 26,17 miliardi di dollari contro attese di 23,67 miliardi. Leggermente sotto le stime il dato degli utenti attivi giornalieri (1,88 miliardi contro 1,89 miliardi) e mensili (2,85 miliardi contro 2,86 miliardi). Sale, però, il ricavo medio per utente: 9,27 dollari contro 8,40.

TITOLO IN CRESCITA FINO AL 6%

La crescita dei ricavi del 48% rispetto a dodici mesi fa sembra aver convinto il mercato, con il titolo Facebook che negli scambi after hours è salito fino al 6%. L’aumento è stato spiegato dall’azienda con il costo maggiore degli annunci a pagamento (+30% rispetto all’anno scorso) e dall’aumento del numero di annunci acquistati. Durante la call con gli investitori il CEO Mark Zuckerberg ha detto che Facebook continuerà a investire per fornire nuove esperienze agli utenti, anche in segmenti come la realtà aumentata e virtuale.

RICAVI A 90 MILIARDI DI DOLLARI PER APPLE

Primi tre mesi del 2021 da incorniciare anche per Apple, che negli scambi after hours ha visto il titolo salire del 4%. Gli utili per azione sono pari a 1,40 dollari (contro attese di 0,99 dollari), mentre i ricavi sono cresciuti del 53,7% rispetto allo stesso periodo del 2020 toccando quota 89,58 miliardi di dollari (attese 77,36 miliardi). Il 67% dei ricavi arriva da vendite internazionali.

VENDITE SUPER PER IPHONE E MAC

Nel dettaglio dei prodotti, le vendite di iPhone sono cresciute del 65,5%, i ricavi dai servizi del 26% e quelli da altri prodotti del 24%. Numeri confortanti anche per le vendite di computer (+70%) e iPad (+78%), anche se la maggior parte dei ricavi arriva dai telefoni con 47,94 miliardi di dollari sugli 89,58 miliardi complessivi. Apple ha inoltre autorizzato un buyback azionario per un valore di 90 miliardi di dollari e ha fatto sapere di voler incrementare i dividenti del 7% per arrivare a 0,22 dollari per azione. Tuttavia, la società non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla guidance del prossimo trimestre.

Financialounge - Telegram