Debutto con il botto per Coinbase

Grande attesa
di Antonio Cardarelli 14 Aprile 2021 - 19:43

Coinbase, l’app che permette di comprare e vendere criptovalute, ha aperto le contrattazioni al debutto a Wall Street a 381 dollari, salendo poi fino a 420, con un rialzo che ha toccato il 68%

Le azioni di Coinbase hanno aperto a 381 dollari  al Nasdaq, dando all’app che permette di comprare e vendere criptovalute una capitalizzazione di mercato iniziale di 99,6 miliardi di dollari. Le azioni sono cresciute fino a un valore di 420 dollari, per poi ripiegare sotto i 400. Alla vigilia del debutto a Wall Street le azioni di Coinbase Global erano date a 340 dollari per azione, contro un prezzo di riferimento di 250 dollari fissato ieri al Nasdaq. Una quotazione, quest’ultima, che aveva dato una capitalizzazione complessiva di poco superiore ai 65 miliardi di dollari. Nel giorno del debutto di Coinbase il bitcoin ha raggiunto il massimo storico in area 63mila dollari.

COS’È COINBASE

Fondata nel 2012, Coinbase è un’app che permette di acquistare e vendere tutti i tipi di criptovalute, come bitcoin, ethereum, litecoin e altre 50 circa. Inoltre, l’app permette di convertire una criptovaluta in un’altra, oltre a ricevere e inviare valute digitali da e verso altre persone. Come le app di trading azionario, Coinbase mostra il prezzo e le tendenze per le criptovalute, fornisce uno sguardo al portafoglio di acquisti e dà notizie sul settore.

NIENTE IPO

Per sbarcare a Wall Street Coinbase Global (ticker COIN), la società che controlla l’app omonima, ha scelto la strada della quotazione diretta invece di una tradizionale IPO. Ciò significa che invece di raccogliere denaro vendendo nuove azioni a un gruppo di investitori istituzionali, Coinbase ha permesso a chi è già in possesso delle azioni esistenti di iniziare a vendere immediatamente a un prezzo guidato dal mercato.

RICAVI IN CRESCITA

La scorsa settimana Coinbase ha reso noti i risultati preliminari del primo trimestre, dichiarando ricavi di 1,8 miliardi di dollari e utile netto in crescita tra 730 e 800 milioni di dollari dai 32 milioni di dollari dell’anno precedente. La gran parte delle transazioni effettuate sull’app riguarda bitcoin ed ethereum. Attualmente l’app ha dichiarato di avere 56 milioni di utilizzatori in tutto il mondo.

Financialounge - Telegram