Solidarietà

Starbucks regala caffè al personale medico impegnato contro il Covid

La catena di caffetteria riprende il proprio impegno di solidarietà nei confronti degli operatori sanitari statunitensi

di Matia Venini 2 Dicembre 2020 09:04
financialounge -  caffè Covid-19 solidarietà Starbucks
financialounge -  caffè Covid-19 solidarietà Starbucks

Caffè gratis per gli operatori sanitari impegnati contro il Covid-19. Dopo il successo avuto dalla campagna di solidarietà in primavera, Starbucks rinnova il proprio impegno di sostegno nei confronti del personale medico statunitense che sta fronteggiando la seconda ondata della pandemia negli ospedali. Fino alla fine di dicembre qualsiasi cliente si identifichi come un operatore sanitario in prima linea contro il virus può entrare in ogni caffetteria della catena negli Stati Uniti e ricevere gratuitamente un caffè, caldo o freddo. L’omaggio è valido anche per i custodi e i membri della sicurezza degli ospedali, gli operatori della salute mentale e i militari in servizio attivo.

LA PRIMA ONDATA


Starbucks ha deciso di rinnovare il proprio impegno di solidarietà dopo il successo avuto dalla campagna durante la prima ondata del coronavirus. Alla fine di aprile la catena aveva dichiarato di aver regalato più di un milione di tazze di caffè e successivamente ha affermato di avere più che raddoppiato il numero alla fine di maggio.

“UN PICCOLO GESTO DI GENTILEZZA”


“È stato un anno straordinariamente difficile, soprattutto per i soccorritori in prima linea che servono le nostre comunità”, ha affermato in un comunicato stampa Virginia Tenpenny, vicepresidente di Starbucks per l’impatto sociale globale. “Vogliamo mostrare la nostra profonda gratitudine a chi ci sostiene e ci protegge ogni giorno con un piccolo gesto di gentilezza e una tazza di caffè”.

LE ALTRE INIZIATIVE


Il caffè gratuito per gli operatori sanitari è solo l’ultima di una serie di campagne di solidarietà promosse da Starbucks durante la pandemia. La catena ha donato 100mila dollari alla NAMI, gruppo statunitense di sostegno per persone con malattie mentali, e ha annunciato di voler donare buoni regalo a 50mila soccorritori impegnati in prima linea contro il Covid-19.
Trending