1,9 miliardi di perdite

Mercedes in rosso punta sull’elettrico

Daimler vede però segnali di ripresa, con un risultato operativo (ebit) positivo anche se inferiore a quello del 2019. Crescono le immatricolazioni di auto ibride

di Fabrizio Arnhold 23 Luglio 2020 10:46
financialounge -  auto elettrica automotive daimler mercedes
financialounge -  auto elettrica automotive daimler mercedes

Qualche piccolo segnale di ripresa dopo il crollo a seguito del lockdown. Daimler registra nel secondo trimestre una perdita di 1,9 miliardi ma la casa costruttrice delle Mercedes indica una nuova stima per l’anno, sperando che la ripresa possa continuare, con un risultato operativo (ebit) positivo sebbene inferiore a quello registrato nel 2019.

RICAVI IN CALO


Tra i settori più colpiti dalla pandemia c’è sicuramente quello delle auto che ha visto un crollo delle immatricolazioni tra marzo e aprile. E il calo non ha risparmiato neanche Daimler che, come scrive in una nota, ha pesato nettamente sul secondo trimestre della casa automobilistica tedesca, con una contrazione dei ricavi del 29%, a 30,2 miliardi e con un ebit negativo per 1,68 miliardi.

LA SPINTA DALL’ELETTRICO


Il futuro è con emissioni zero. “Vediamo i primi segnali di ripresa delle vendite, in particolare per le auto Mercedes, in particolare per i modelli top di gamma ed elettrici”, commenta nella nota Ola Kallenius, presidente Daimler, sottolineando come la digitalizzazione e l’elettrificazione delle auto siano obiettivi strategici del marchio.

RADDOPPIANO LE IBRIDE


Al termine del primo semestre, sono stati immatricolati 600mila veicoli, mezzo milione in meno rispetto al 2019. Entro la fine dell’anno, le auto nuove arriveranno a circa 1,2 milioni di vendite. Secondo il rapporto semestrale di Anfia, l’associazione dell’industria automobilistica, il lockdown ha pesato nel primo semestre dell’anno, con un calo della propensione all’acquisto. Aumentano le auto ibride: erano il 6% nel 2019, nei primi sei mesi del 2020, sono salite al 12%.
Trending