Nuove tendenze

Il potenziale di crescita "entusiasmante" dell’e-commerce

Secondo Capital Group la digitalizzazione della vita quotidiana è destinata a proseguire dopo l’accelerazione impressa ai comportamenti dal lockdown causato dal virus

di Virgilio Chelli 2 Luglio 2020 - 19:00

Già ben prima dell’esplosione globale della crisi del Covid-19, il megatrend della digitalizzazione era in pieno dispiegamento, riflesso anche dalla costante crescita dei colossi high tech americani e cinesi. Ma la pandemia ha amplificato una serie di dinamiche sul fronte della domanda nel solco di tendenze già consolidate. Mark Casey, gestore di portafoglio di Capital Group, fa l’esempio della richiesta di servizi cloud, già era esorbitante già prima dello scoppio del Covid-19, che ha semplicemente accelerato ulteriormente il trend.

POPOLARITÀ CRESCENTE


Inoltre, sottolinea l’esperto di Capital Group, durante il lockdown e-commerce, pagamenti elettronici e servizi video in streaming hanno guadagnato popolarità, spingendosi talvolta ai limiti della stessa capacità della tecnologia di soddisfare la domanda. Infatti, in risposta a una domanda senza precedenti, Amazon, Netflix, YouTube e altre piattaforme di streaming hanno dovuto ridurre la qualità del video in alcune regioni per evitare di “rompere” letteralmente Internet, osserva Casey.

LA PANDEMIA FA DA CATALIZZATORE


Anche se i livelli di attività online raggiunti durante il lockdown globale subiranno probabilmente un rallentamento, secondo l’esperto di Capital Group la pandemia potrebbe fungere da catalizzatore per una crescita ancora più incisiva del commercio online negli anni a venire. La risposta alla crisi del Covid-19 - ovvero l’obbligo di rimanere tutti a casa - ha impresso un forte slancio al già potente trend di digitalizzazione mondiale, con servizi già ritenuti utili che in alcuni casi sono diventati pressoché essenziali. Casey cita il fatto che in molti si sono visti costretti a provare per la prima volta la consegna della spesa a domicilio, mentre gli abbonamenti a Netflix sono schizzati alle stelle.

MARGINE DI CRESCITA


Ma per l’esperto di Capital Group “c’è ancora margine di incremento”: per quanto l’e-commerce sia cresciuto in popolarità, ha continuato infatti a rappresentare solo l’11% circa delle vendite al dettaglio dello scorso anno negli Stati Uniti,mentre anche i pagamenti mobili si sono attestati a livelli analogamente bassi. Considerato lo stato attuale del settore della tecnologia di consumo, conclude Casey, “il potenziale di crescita è davvero entusiasmante”.

Trending