Rotazione a Wall Street? Può essere l’ora dell’healthcare

azioni
31 Agosto 2018 - 7:50

Nelle ultime settimane sembra essersi attenuata a Wall Street la forza relativa del settore tecnologico mentre, secondo Columbia Threadneedle Investments, è cresciuta quella dei finanziari, degli industriali e dell’healthcare.

Se si osservano le performance del mercato azionario statunitense da inizio anno al 24 agosto, non si può non notare la netta divergenza tra l’andamento dell’indice S&P500 (+7,5%) e quello del listino tecnologico Nasdaq Composite (+15,1%).

LE DICHIARAZIONI DI POWELL

Tuttavia, complici anche alcune dichiarazioni del Presidente della Federal Reserve Powell dei giorni scorsi, si è messo in moto un meccanismo di rotazione settoriale che ha portato a disinvestimenti dal settore della tecnologia avanzata a favore di settori tradizionali, che hanno favorito soprattutto alcuni dei comparti più penalizzati dalle vendite negli ultimi mesi come la farmaceutica, l’industria e la chimica di base.

UTILI AZIENDALI USA A +24,7% NEL TRIMESTRE

D’altra parte le trimestrali del secondo trimestre hanno consegnato un quadro d’insieme molto positivo per la ‘corporate USA’ che vanta un aumento medio degli utili del 24,7%: incremento che, in base alle stime degli analisti di Thomson Reuters, dovrebbe proseguire pure nel terzo trimestre (+22,3% sullo stesso periodo del 2017) e nel quarto trimestre +20,2%.

FOCUS SU HI TECH, FINANZIARI

“In un’ottica azionaria, le prospettive degli utili negli Stati Uniti ci appaiono convincenti, in particolare per il settore tecnologico e per quello finanziario” sottolinea Nadia Grant, Responsabile Azionario USA di Columbia Threadneedle Investments nelle sue ‘Prospettive globali di agosto’. Secondo l’esperta, inoltre, negli ultimi tempi, è tornato interessante pure l’healthcare.

Azionario Asia, prospettive interessanti per i prossimi 2-3 anni

Azionario Asia, prospettive interessanti per i prossimi 2-3 anni

L’HEALTHCARE PRONTO AL RIMBALZO

“Il comparto salute nel suo insieme ha esibito una performance debole a causa dell’impatto delle politiche, e il fatto che Trump abbia continuato a rendere dichiarazioni sui prezzi ha mantenuto calmierato il settore. Tuttavia, i valori relativi al free cash flow sono ottimi e società con una forte crescita degli utili vengono scambiate con buoni multipli. Per quanto riguarda la costruzione del portafoglio, apprezziamo la diversificazione del settore salute e la sua eterogeneità rispetto a beni di prima necessità difensivi che non generano una crescita degli utili” fa sapere Nadia Grant.

ATTENZIONE AI PROFIT WARNING

Per l’esperta però non dovrà essere trascurata nessuna evoluzione del mercato, soprattutto per quanto attiene ai profit warning aziendali in occasione delle rispettive conferenze sugli utili, come è già accaduto in diversi casi, e nello specifico per Harley Davidson e General Motors. Insomma uno scenario nel quale si mischiano, da un lato concreti dati di crescita dei profitti aziendali e, dall’altro, contraccolpi legati alle tensioni commerciali e impossibilità da parte delle compagnie di centrare gli obiettivi di bilancio o patrimoniali.

Wall Street dei record nonostante le catastrofi annunciate

Wall Street dei record nonostante le catastrofi annunciate

OPPORTUNITÀ PER GLI STOCK PICKER

“In tali circostanze occorre ricordare il nostro approccio d’investimento disciplinato e individuare le opportunità presenti in portafoglio, che offrono agli stock picker (selezionatori di singoli titoli, ndr) opportunità interessanti” puntualizza  Nadia Grant che ricorda come, di solito, nelle fasi in cui a un aumento della volatilità si è associata anche una maggiore dispersione dei rendimenti azionari, la generazione di alfa (extra rendimento rispetto alla media di mercato, ndr) è risultata sostenuta e si è tradotta, di conseguenza, in una maggiore differenziazione tra società valide e non valide da un punto di vista dei fondamentali.