Alasdair Ross

Obbligazioni societarie, più titoli dei settori difensivi e meno bancari

In questa fase del ciclo economico e del credito, il mercato globale delle obbligazioni societarie resta interessante ma necessita di specifiche scelte settoriali.

23 Ottobre 2017 10:17
financialounge -  Alasdair Ross Columbia Threadneedle Investments mercati obbligazionari spread Threadneedle (Lux) Global Corporate Bond Fund
financialounge -  Alasdair Ross Columbia Threadneedle Investments mercati obbligazionari spread Threadneedle (Lux) Global Corporate Bond Fund

Un approccio più difensivo rispetto a un paio di anni fa ma mantenendo un portafoglio aperto alle opportunità presenti a livello globale e non unicamente alle emissioni in dollari USD, in euro e in sterline. Si può sintetizzare così l’attuale view espressa da Alasdair Ross, Responsabile obbligazionario investment grade di Columbia Threadneedle Investments, sul settore delle obbligazioni societarie.

“Lo spread (extra rendimento rispetto ai titoli di stato) ottenuto investendo in obbligazioni societarie si è ristretto notevolmente dall’inizio dell’anno scorso, il che alimenta l’idea di un mercato sopravvalutato. In realtà, nel contesto storico degli ultimi 10 anni, gli spread delle emissioni societarie sono piuttosto prossimi alla media” fa sapere Alasdair Ross, ricordando come, all’interno dei portafogli investment grade di Columbia Threadneedle l’obiettivo consista nell’offrire rendimenti a lungo termine corretti per il rischio interessanti e generati tramite un approccio attivo, disciplinato e coerente, che si basa sulla rigorosa selezione dei singoli emittenti e titoli.

“Le nostre decisioni sono basate su una ricerca fondamentale bottom-up sul credito (analisi dei singoli emittenti obbligazionari societari) rigorosa e indipendente” puntualizza Alasdair Ross. Un team di 15 analisti di obbligazioni investment grade specializzati in questo segmento del mercato applica una metodologia proprietaria che garantisce la comprensione approfondita degli emittenti e delle dinamiche settoriali.

Non solo, il team investment grade può condividere le più vaste risorse dei team azionario e obbligazionario di Columbia Threadneedle Investments, in modo da assicurarsi un’analisi a 360 gradi di tutte le principali aree geografiche e asset class nell’universo del reddito fisso.

“Riteniamo che questa contaminazione delle idee permetta di comprendere in modo più approfondito le problematiche settoriali, garantendo ai team di gestione un punto di vista ben informato sugli investimenti ai fini delle successive valutazioni del valore relativo” precisa Alasdair Ross, che poi, per illustrare dove si trovino attualmente le opportunità più interessanti, parla del fondo Threadneedle (Lux) Global Corporate Bond Fund, lanciato tre anni fa.

“Quando abbiamo lanciato il fondo, a giugno del 2014, le banche rappresentavano un tema importante nel portafoglio. All’epoca, gli istituti di credito di tutto il mondo erano obbligati dagli organismi di regolamentazione ad accumulare capitale, migliorare la liquidità e ridimensionare le attività deteriorate. Questa tendenza si è ampiamente esaurita e ci ha spinto ad adottare un giudizio più neutrale sulla componente bancaria del mercato nel complesso” rivela Alasdair Ross.

Il fondo, infatti, a livello settoriale, tenuto conto del fatto che il ciclo del credito è maturato, ha trasferito una porzione maggiore del portafoglio verso settori più difensivi e meno ciclici, come le utilities regolamentate. “Ad esempio, al momento circa un quarto del rischio nel portafoglio è conseguito attraverso investimenti in emittenti dei settori delle infrastrutture e dei servizi di pubblica utilità regolamentati” conclude Alasdair Ross.
Trending