donald Trump

La Wall Street repubblicana ora punta su Hillary

10 Maggio 2016 09:05
financialounge -  donald Trump Hillary Clinton Wall Street
financialounge -  donald Trump Hillary Clinton Wall Street
Nonostante il fatto che Wall Street e la grande finanza siano stati finora uno dei bersagli preferiti di Hillary Clinton nelle primarie, soprattutto in funzione anti-Sanders, i grandi donatori (i cosiddetti donors) della Borsa americana la preferiscono a Donald Trump, anche se di fede repubblicana.

A marzo, secondo quanto riporta il Wall Street Journal, l'ex segretario di Stato ed ex first lady ha ricevuto ben il 53% dei fondi raccolti sotto forma di donazioni proprio da Wall Street, grazie soprattutto al fatto che diversi finanziatori che avevano puntato su candidati repubblicani poi ritirati hanno spostato su di lei le loro puntate, tenendosi invece alla larga da Donald Trump, che pure resta l'unico candidato del partito.

Bisogna dire che Trump finora i soldi di Wall Street non li ha nemmeno cercati. Anzi, Trump proprio nel weekend ha rilanciato la sua campagna di taglio delle tasse, ma non per i ricchi, ai quali vorrebbe invece aumentarle. Una piattaforma che ora dovrà discutere con il suo partito nel Congresso.

I repubblicani, da sempre contro le tasse sui ricchi, temono che le promesse di Trump dividano il partito, ma intanto, senza troppo chiasso, una frazione ancora minoritaria di repubblicani si sta silenziosamente allineando con le sue posizioni, affascinata soprattutto dai suoi messaggi nazionalisti.
Trending