bombe a grappolo

Le ragioni del No al finanziamento delle bombe a grappolo

13 Marzo 2015 14:05
financialounge -  bombe a grappolo Etica Sgr
financialounge -  bombe a grappolo Etica Sgr
La petizione per sbloccare il Disegno di Legge contro il finanziamento delle bombe a grappolo è stata lanciata il 1° marzo scorso da Campagna Italiana Contro le Mine Onlus per chiedere al Parlamento di riprendere, nel più breve tempo possibile, l’iter di discussione del DDL per vietare investimenti finanziari su ordigni proibiti da convenzioni internazionali sottoscritte e ratificate dal nostro Paese: Banca Popolare Etica, Etica Sgr e la Fondazione Culturale Responsabilità Etica appoggiano e promuovono la petizione.
Il Disegno di Legge, fermo da due anni presso le Commissioni Finanze di Camera e Senato, è indirizzato ad impedire il finanziamento ed il sostegno delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e sub-munizioni cluster da parte delle banche, delle SIM, delle società di gestione del risparmio, delle SICAV, dei fondi pensione, delle Fondazioni bancarie e, comunque, di tutti gli intermediari finanziari.
Il DDL aveva già superato definitivamente l’esame della Commissione Finanze nella precedente legislatura (XVI). Ripresentato nell’attuale legislatura nel marzo 2013 (S.57 al Senato e C. 119 alla Camera), il Disegno è ancora bloccato in Parlamento. La Campagna Italiana Contro le Mine chiede l’immediata ripresa dell’iter attraverso una raccolta di firme.
Per sottoscrivere la petizione clicca qui.
Trending