Giordano Lombardo

Cambiamenti al vertice per Pioneer Investments

27 Novembre 2014 - 9:00
financialounge - news
financialounge - news
"Desidero ringraziare Federico Ghizzoni, UniCredit e il Consiglio di Amministrazione di Pioneer Global Asset Management, per avermi dato l'opportunità di guidare Pioneer negli ultimi due anni e mezzo. Grazie a un fantastico lavoro di squadra, in questo periodo siamo andati oltre i nostri obiettivi iniziali e abbiamo ottenuto risultati record di raccolta netta ed eccellenti performance degli investimenti. Pioneer si trova adesso in una posizione molto forte. Porterò con me solo bei ricordi del tempo trascorso in Pioneer e auguro alla Società e a tutti i colleghi un futuro ricco di soddisfazioni” è questo il commento di Sandro Pierri che, dal prossimo 31 gennaio 2015, lascerà la carica di CEO di Pioneer Investments.

Ad assicurare continuità di leadership del business della Società in questa fase sarà Giordano Lombardo, in Pioneer Investments da oltre 17 anni, durante i quali ha lavorato principalmente allo sviluppo e alla gestione della divisione globale degli investimenti della Società. Attualmente ricopre le cariche di Deputy CEO and Group Chief Investment Officer di Pioneer Investments.

"Sono pienamente fiducioso che Giordano Lombardo insieme a tutto il management della Società continuerà a gestire efficacemente il business, offrendo servizi di qualità ai clienti e supportando al meglio i colleghi di Pioneer in tutto il mondo. Essi hanno il mio pieno sostegno” ha sottolineato Federico Ghizzoni, Amministratore Delegato di UniCredit, che ha poi voluto anche ringraziare Sandro Pierri per il suo importante contributo alla crescita di Pioneer Investments negli ultimi 11 anni, in particolare per il lavoro svolto nei due anni e mezzo in cui ne è stato CEO: “Grazie alla sua visione strategica e al suo continuo impegno, Pioneer si è riaffermata come una delle principali società di asset management globali con ottime performance nella gestione degli investimenti e circa 24 miliardi di Euro di raccolta netta complessiva negli ultimi due anni. Sono certo che lascia un’azienda molto ben posizionata nel mercato e gli auguro tutto il meglio per i suoi prossimi impegni”.
Trending