Apple

Apple ora vale più di tutta Piazza Affari

20 Ottobre 2014 09:25
financialounge -  Apple mercati azionari trimestrali
financialounge -  Apple mercati azionari trimestrali
Alla chiusura di venerdi scorso a 97,67 dollari per azione, Apple ha raggiunto una capitalizzazione di Borsa di 584,8 miliardi di dollari pari a 456 miliardi di euro. Sempre a fine giornata, l’intero listino di Piazza Affari non andava oltre i 445 miliardi di euro mentre il basket dei 40 titoli più importante del FtseMib totalizzava 363 miliardi complessivi di valore di Borsa. Un sorpasso maturato alla fine di una settimana che ha visto il mercato azionario italiano perdere oltre cinque percentuali mentre il titolo Apple ha limitato il calo al tre per cento.

Resta il fatto che, per quanto Apple rappresenti anche per noi italiani l’esempio della multinazionale americana per eccellenza caratterizzata da prodotti venduti in milioni di esemplari in tutti i mercati del mondo, vedere il valore dell’intera Borsa italiana superata da un solo titolo estero fornisce comunque la dimensione del «nanismo» di cui soffre la nostra economia non soltanto a livello di micro e piccole imprese ma anche di large cap quotate in Borsa.

Tornando invece ad Apple, il consenso degli analisti internazionali che seguono il titolo indica un prezzo obiettivo a 12 mesi a quota 112,6 dollari per azione, cioè il 15,3% in più rispetto all’apertura di oggi. Leggermente meno positivi, in termine di target price, ma non di giudizio (buy, acquistare), si sono dichiarati gli analisti Cross Asset Research Equity di Societè Generale (SocGen) che, in un report del 16 ottobre scorso, hanno fissato a 105 dollari per azione il valore del titolo della mela: tenendo conto che il dividendo stimato è intorno a 1,95 dollari, ne deriva un total return potenziale a 12 mesi del 9,46%.

La valutazione degli specialisti di SocGen si basa sulle ipotesi sui dati trimestrali di Apple a fine settembre che saranno svelati stasera a Borsa chiusa e che chiudono l’esercizio 2013/2014 e che dovrebbero mostrare un fatturato annuo di 181,8 miliardi (+6,4% su base annua), un Ebitda (margine operativo lordo) di 60,2 miliardi (+8,0%), profitti netti per 38,9 miliardi (+5,2%) e una posizione finanziaria netta positiva per 157,5 miliardi.
Trending