BCE

Diversified Alpha Plus Fund - 15 settembre 2014

26 Settembre 2014 10:00
financialounge -  BCE Diversified Alpha Plus Fund mercati emergenti USA
financialounge -  BCE Diversified Alpha Plus Fund mercati emergenti USA
1. Nelle prime due settimane di settembre i tassi statunitensi hanno vissuto una fase di rialzo, ad esempio il rendimento del Treasury USA decennale è salito di 25 punti base, dopo che alcuni funzionari della Fed hanno lasciato intendere che la normalizzazione della politica monetaria è ormai imminente. Le revisioni al rialzo delle stime di consenso sulla crescita economica hanno a loro volta contribuito a tale dinamica, sebbene le aspettative sull’inflazione abbiano registrato un calo. L’apprezzamento del dollaro USA è proseguito e l’indice del dollaro ponderato per l’interscambio è salito dell’1,8%.

2. Gli spread dei titoli high yield statunitensi si sono ampliati di 27 punti base. Tuttavia, contrariamente a quanto accaduto in occasione della correzione di luglio, l’aumento dei differenziali nella prima metà di settembre ha interessato anche, in misura maggiore, gli spread investment grade, che sono saliti di 4 punti base ai massimi da cinque mesi.

3. L'azionario dell’Eurozona ha guadagnato quota, apprezzandosi del 2% in valuta locale (indice Eurostoxx), dopo che la Banca Centrale Europea (BCE) ha annunciato misure di stimolo più aggressive del previsto. I dati sulla crescita continuano a essere deludenti, ma le cattive notizie sono diventate buone notizie, poiché tali risultati sono garanzia di una politica monetaria espansiva. L’euro ha perso l’1,8% rispetto al dollaro USA e il rendimento del Bund decennale tedesco è salito di 18 punti base all’1,07%.

4. I dati sulla crescita cinese sono stati generalmente deboli, a conferma del proseguimento della fase di decelerazione dell’economia. Le azioni dei mercati emergenti hanno ceduto quasi del 3% in dollari USA. Il prezzo del greggio Brent è sceso del 6,3%, poiché la crescita della domanda ha mostrato un rallentamento più marcato del previsto. Energia e materiali sono stati i settori azionari peggiori a livello globale nelle prime due settimane di settembre, con arretramenti del 3,6% e dell’1,2% rispettivamente (indici settoriali MSCI All Country World, in valuta locale).

5. Il fondo ha guadagnato il 3% nelle prime due settimane di settembre, poiché gli sviluppi dell’economia e dei mercati globali sono stati in linea con i nostri principali temi d’investimento. La grande maggioranza delle posizioni in portafoglio ha contribuito positivamente alla performance. Tra gli apporti più consistenti figurano quelli forniti dalla posizione lunga nel dollaro USA, dalle posizioni corte nei tassi e negli attivi associati ai mercati emergenti e alle materie prime.

6. Abbiamo monetizzato i guadagni sulla posizione sullo spread tra i tassi biennali britannici e statunitensi e abbiamo estinto con un profitto la posizione lunga tattica nelle obbligazioni high yield statunitensi. Abbiamo incrementato le posizioni corte nei tassi statunitensi e quelle lunghe nel dollaro USA e nell'azionario dell’Eurozona.


Consulta la gallery per maggiori informazioni legate al comparto.
Consulta la scheda nella sezione fondi per accedere ai documenti associati al Diversified Alpha Plus Fund




ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI.

Tutti
gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita
del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla
data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi
momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni
economiche.
Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e
le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle
analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune
conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non
realizzarsi.
I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati
futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile
perdita del capitale.
Trending