Vento in poppa per la pubblicità sul web

mobile
27 Dicembre 2013 - 12:00

Dal 2010 si sono persi per strada circa 2 miliardi di investimenti pubblicitari in Italia. Tutti a discapito però dei mezzi tradizionali e cioè dalla tv ai quotidiani, dai periodici alla radio, dalle affissioni al cinema. Per i cosiddetti new media, in particolare web e dispositivi mobile (tablet e smartphone), invece, si registra un vero e proprio balzo.

La reclame tramite telefonia mobile è infatti più che raddoppiata tra il 2012 e il 2013, passando da 89 a 200 milioni di euro di controvalore (+125%), mentre l’advertising tramite i social network si è impennata fino a 100 milioni (+75%). Ad anticiparlo è uno studio ad hoc elaborato dall’Osservatorio New Media & New Internet della School of Management del Politecnico di Milano in base al quale emerge che si sta affermando sul mercato un nuovo web modellato su misura sugli utilizzatori di social network, mobile device e app.

Un trend che, quindi, sembra soltanto all’inizio dal momento che si stima che a fine anno saranno operativi nel nostro paese 7,5 milioni di tablet e 37 milioni di smartphone: un contesto nel quale sono oltre 28 milioni gli italiani che frequentano ogni mese i social network.

Financialounge - Telegram