educazione finanziaria

Sempre meno laureati in Italia

12 Marzo 2013 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news
Nel nostro paese il 35,8% della popolazione ha un attestato della scuola dell’obbligo o un titolo inferiore, il 46,6% un diploma superiore e il 17,6% una laurea o un titolo superiore. Quest’ultima percentuale colloca l’Italia agli ultimi posti in Europa.

Infatti nel Regno Unito i laureati, compresi i titolari di master di specializzazione post laurea, sono il 37,2% della popolazione, in Spagna il 36,8%, in Svezia il 33,7%, in Svizzera il 33,5%, in Francia il 33,1%, in Germania il 27,9% e in Grecia il 27,2%: la media dei 27 paesi UE è al 29,1%.

In base a un recente studio di mercato, tra le cause di questa disaffezione italiana all’università, concorrerebbe anche la crisi economica: basti pensare che dopo 12 mesi dalla fine del corso di laurea la retribuzione media dei laureati non supera i mille euro mensili. E le cose non vanno molto meglio nemmeno nel medio periodo: la busta paga mensile media per i laureati di secondo livello occupati da 5 anni si attesta infatti a 1.440 euro.
Trending