BlackRock

Pensioni, le aspettative degli Italiani

3 Dicembre 2012 20:00
financialounge -  BlackRock Bruno Rovelli italia pensione ricerca Stephen Crocombe
rticolo “I comportamenti di investimento degli italiani”, pubblicato il 29 novembre sul FianciaLounge, si presentava la prima parte di risultati dell’interessante studio condotto da BlackRock sui “Comportamenti di investimento”, realizzato in collaborazione con YouGov, agenzia internazionale indipendente di ricerche di mercato.

Ciò che emerge dalla ricerca sul fronte pensionistico è che nonostante il 60% degli italiani ammetta che pianificare per la pensione sia una propria responsabilità, il 53% non sta facendo nulla in proposito. Chi non sta pianificando per la propria pensione dichiara di non poterselo permettere (39%), intende affidarsi alla pensione statale (15%) e pensa di iniziare a risparmiare presto (1 su 10).

Gli italiani pensano che la responsabilità della pianificazione per la pensione ricada sullo Stato, e non sui singoli individui: ne è convinto il 41%, livello più elevato in Europa, contro una media europea del 32%. Ma la ricerca, che BlackRock ha voluto realizzare per capire le esigenze e le aspettative dei clienti, ponendosi in una posizione di ascolto, indica un chiaro scostamento fra speranze e realtà sulle pensioni.

In particolare, il 60% della popolazione desidera andare in pensione a 60 anni o prima ma solo il 17% delle persone si aspetta di andare in pensione a 60 anni o prima. Inoltre la media degli intervistati prevede che durante la pensione avrà bisogno di una rendita pari a 27.531 euro all’anno rispetto ai 15.000 euro medi attualmente a disposizione per singolo pensionato (dati Inps 2010). Il 55% non pensa di raggiungere il livello di reddito desiderato negli anni della pensione.

Per ottenere il livello di rendita desiderato, sarebbe necessario risparmiare circa 500.000 euro nella fase lavorativa. BlackRock ha calcolato che iniziando a risparmiare per la pensione a 25 anni e programmando di smettere di lavorare a 65 anni sarebbe necessario accantonare 335 euro al mese per raggiungere questo ammontare. Se invece si iniziasse a risparmiare per la pensione a 35 anni il contributo mensile salirebbe significativamente a 610 euro per raggiungere lo stesso obiettivo, a 45 anni servirebbero 1.225 euro e a 55 3.205 euro.

Ha così commentato Stephen Crocombe, Responsabile sviluppo prodotti per l'area EMEA: “Una persona su cinque non sa come investire al meglio per la pensione, ma la gente sta iniziando a capire che l’educazione finanziaria è fondamentale per ottenere un futuro finanziario migliore. Nonostante il livello di conoscenze in questo ambito sia attualmente abbastanza basso, sta aumentando la voglia di saperne di più rivolgendosi a diverse fonti, quali internet, amici e conoscenti, parenti e consulenti finanziari, e questo è un segnale promettente. Sebbene si possa insegnare alle persone ad iniziare a risparmiare prima e di più per la pensione, oggi il gap pensionistico è destinato ad ampliarsi ed è per questo che diventa molto importante diversificare il portafoglio per cogliere le diverse opportunità che offre il mercato. Dopo tutto, non è il caso di iniziare domani a risparmiare per il proprio futuro, perché potrebbe essere troppo tardi”.
Share:
Trending