Milano capitale del lusso

La francese Kering compra Monte Napoleone 8 da Blackstone per 1,3 miliardi

Il gruppo fondato da Pinault, che controlla Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta e Balenciaga, ha completato l’acquisto del prestigioso palazzo nel cuore del Quadrilatero della moda

di Antonio Cardarelli 4 Aprile 2024 10:37
financialounge -  economia Kering lusso milano Mood
Milano sempre continua a scalare posizioni nella geografia della moda e del lusso a livello europeo e mondiale. Nella mattinata di oggi il gruppo internazionale Kering, proprietario di brand come Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta e Balenciaga, ha annunciato di aver comprato un intero palazzo nella zona del Quadrilatero della moda di Milano.

TRANSAZIONE CON BLACKSTONE


Per l’esattezza, il gruppo fondato da François Pinault ha acquistato lo storico immobile di via Monte Napoleone 8 per una cifra pari a circa 1,3 miliardi di euro. Il palazzo, che si trova nel cuore della storica via della moda di Milano, è stato comprato da una controllata di Blackstone Property Partners Europe. Quest’ultima lo aveva acquistato, nel 2021, nell’ambito dell’acquisto di Reale Compagnia Italiana, proprietaria di altri immobili di pregio a Milano come il Bar Magenta e l’albergo Melià.

PALAZZO STORICO


Il palazzo di via Montenapoleone 8 si trova in uno degli incroci più importanti del Quadrilatero della moda di Milano. Si tratta di un palazzo settecentesco che si sviluppa su 5 piani per un totale di 11.800 metri quadrati, di cui 5.000 metri quadrati di superficie commerciale. "L'investimento si inquadra all'interno della strategia immobiliare selettiva di Kering, che intende assicurarsi posizioni altamente prestigiose e ambite per le sue maison", ha spiegato la società in una nota.

LA STRATEGIA


“Kering – spiega ancora il gruppo internazionale - continua a privilegiare una gestione proattiva del proprio portafoglio immobiliare, con l'obiettivo di breve-medio termine di mantenere una quota di partecipazione all'interno delle sue principali proprietà, al fianco di co-investitori presenti attraverso specifici veicoli di investimento”.
Share:
Trending