Contatti

Inclusione sul lavoro

Riconosciuta ad Amundi SGR la certificazione per la parità di genere

L’obiettivo di Amundi SGR è continuare a mantenere standard elevati e essere un operatore di riferimento nel settore, per tutte le tematiche sociali, di pari opportunità, diversità e inclusione nell’ambiente di lavoro

di Leo Campagna 9 Febbraio 2024 14:45
financialounge -  Amundi Sgr gabriele tavazzani gender gap lavoro parità di genere
financialounge -  Amundi Sgr gabriele tavazzani gender gap lavoro parità di genere

Impegno in materia di equità, diversità e inclusione sul posto di lavoro: sono le motivazioni che hanno permesso di riconoscere ad Amundi SGR la certificazione per la parità di genere. Quest’ultima, la cui richiesta non è obbligatoria, è prevista dal Pnrr ed è stata rilasciata ad Amundi SGR da Bureau Veritas, ente certificatore leader a livello mondiale riconosciuto dal Ministero italiano per le Pari opportunità e la Famiglia.

IL PROCESSO DI VALUTAZIONE


Il processo di valutazione è stato concluso positivamente dai professionisti di Bureau Veritas lo scorso ottobre. Un processo di audit che, nel rispetto della normativa di riferimento, ha coperto sei macro aree: cultura e strategia, governance, processi HR di gestione del personale, opportunità di crescita e inclusione delle donne in azienda, equità remunerativa per genere, tutela della genitorialità ed equilibrio vita-lavoro.

L’IMPEGNO DI AMUNDI SGR


La certificazione riconosce l’impegno profuso da anni da Amundi SGR per promuovere un ambiente di lavoro equo, inclusivo e diversificato. Conferma inoltre l’esistenza di una cultura aziendale imperniata sul rispetto di tutte le persone, sulla meritocrazia, sulla valorizzazione dei talenti e sulle pari opportunità, ad esempio attraverso l’attenzione alla crescita professionale delle donne in tutti i livelli aziendali.

LE PROSPETTIVE


In prospettiva e in ottica evolutiva, la certificazione ha previsto anche la costituzione di un Comitato guida per la parità di genere, istituito da Amundi SGR lo scorso ottobre, e la definizione di un piano strategico per il 2024 e gli anni successivi. In questo modo si pongono le basi per un continuo miglioramento nei processi e nelle prassi aziendali legate alla parità di genere, tramite iniziative e programmi di mentoring e sviluppo professionale, analisi e riduzione dei divari di genere, la diffusione ed il consolidamento di una cultura aziendale inclusiva.

RIFERIMENTO NEL SETTORE


“Per Amundi SGR l’attenzione alle persone e la valorizzazione del capitale umano è un impegno concreto, centrale nel quadro di riferimento più ampio del Projet Humain del nostro azionista Crédit Agricole - spiega Gabriele Tavazzani, Ceo di Amundi SGR - La certificazione della parità di genere in Italia è solo il primo ed importante risultato di un percorso intrapreso anni fa ma che proseguirà ancora. Continuiamo a ricercare standard elevati e intendiamo essere un operatore di riferimento nel nostro settore, per tutte le tematiche sociali, di pari opportunità, diversità e di inclusione nell’ambiente di lavoro”.
Trending