Contatti

L’apertura dei mercati

Borse in rialzo, continua il rally di fine anno con Piazza Affari sopra quota 30mila

Avvio ancora sopra la parità per i principali listini del Vecchio Continente, con gli investitori che scommettono sul taglio dei tassi da parte delle banche centrali nel 2024. Euro debole, in risalita il prezzo del petrolio

di Fabrizio Arnhold 6 Dicembre 2023 09:11
financialounge -  banche centrali borse inflazione mercati Piazza Affari
financialounge -  banche centrali borse inflazione mercati Piazza Affari

Le Borse europee iniziano un’altra giornata all’insegna dei guadagni, dopo che ieri Piazza Affari ha toccato quota 30mila punti, livello che non vedeva dal 2008. A Milano il Ftse Mib apre a +0,35%, il Dax di Francoforte a +0,15%, il Cac 40 di Parigi a +0,08%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,03% e il Ftse 100 di Londra a -0,03%. La Borsa di Tokyo archivia la giornata in netto rialzo, con l’indice Nikkei in rialzo del +2,04%.

MERCATO VEDE TAGLIO TASSI


Il sentiment resta positivo, con i mercati che scommettono sul taglio dei tassi di interesse da parte delle banche centrali. Ieri Isabel Schnabel, membro del consiglio della Bce, ha detto che un ulteriore rialzo dei tassi è “abbastanza improbabile”, dal momento che l’inflazione sta proseguendo nella sua discesa. Gli appuntamenti delle prossime riunioni di Fed e Bce, il 13 e del 14 dicembre, diventano cruciali per capire le prossime mosse in politica monetaria, con gli investitori che ipotizzano un taglio già da marzo.

RENDIMENTO OBBLIGAZIONI IN CALO


Gli investitori scommettono su un taglio di 150 punti base nel 2024 da parte della Bce e di altrettanti punti da parte della Fed. Nel mercato obbligazionario i rendimenti proseguono la discesa, con lo spread tra Btp e Bund a 174 punti base. Guardando ai dati macro, oggi sono attesi quelli dagli Usa sull’occupazione Adp.

EURO DEBOLE


Sul mercato valutario, l’euro si indebolisce e scambia a 1,0783 dollari. In calo il gas naturale che ad Amsterdam tratta a 38 euro per megawattora. Il Wti scadenza gennaio viene scambiato a 72,35 dollari al barile (+0,04%), mentre il Brent scadenza febbraio tratta a 77,37 dollari al barile (+0,22%). A Piazza Affari le banche partono in rialzo, Mps segna in avvio +1,6%.
Trending