Lavoro

In arrivo nuovo bonus da 600 euro in Campania. Ecco cosa sapere

Si tratta di un aiuto economico pensato per chi non ha un impiego e mira ad accrescere le proprie competenze professionali. Per ottenere il beneficio bisogna seguire dei corsi di formazione regionali

di Redazione 23 Novembre 2023 09:00
financialounge -  bonus Campania corsi di formazione economia lavoro
 

Un aiuto economico pensato per chi non ha un lavoro e vuole migliorare le proprie competenze professionali. In Campania arriva il bonus da 600 euro, che si può ottenere seguendo corsi di formazione professionali gratuiti, grazie al programma Gol (Garanzia occupabilità dei lavoratori).

UNA INDENNITÀ DI FREQUENZA


Il bonus è una indennità di frequenza che può essere richiesta da cittadini senza impiego, residenti in Campania, iscrivendosi gratuitamente a corsi di formazione riconosciuti dalla Regione. In base alla durata del corso che si decide di seguire, è possibile ottenere un assegno che va da 120 euro fino a 600 euro.

IL PROGRAMMA GOL


Il beneficio rientra nel programma Gol, Garanzia occupabilità dei lavoratori. Si tratta di una misura pensata per i percettori del Supporto Formazione e Lavoro, gli ex beneficiari del reddito di cittadinanza. Ma non solo. Spetta anche a disoccupati, giovani, donne e over 55.

CHI LO PUÒ RICHIEDERE


Il bonus fino a 600 euro può essere richiesto da chi risiede in Campania, a patto che rispetti determinati requisiti. Il programma Gol è rivolto a cittadini titolari di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, ossia lavoratori per i quali sia prevista una riduzione superiore al 50% dell’orario di lavoro, per 12 mesi; lavoratori fragili o vulnerabili (giovani, donne, disabili e over 55); beneficiari di ammortizzatori in assenza di rapporto di lavoro, quindi disoccupati percettori di Naspi; e gli ex percettori del reddito di cittadinanza, oggi percettori dell’assegno di inclusione.

DISOCCUPATI E LAVORATORI AUTONOMI


Possono iscriversi ai corsi di formazione e, quindi, accedere al bonus anche disoccupati senza sostegno al reddito; lavoratori con redditi molto bassi, i cosiddetti working poor, con reddito al di sotto dell’incapienza e i lavoratori autonomi titolari di partita Iva. La partecipazione al programma Gol è obbligatoria per i disoccupati percettori di ammortizzatori sociali, come la Naspi e i percettori dell’assegno di inclusione.
Share:
Trending