Caro-energia

Ecco come produrre energia gratis sul proprio balcone con un kit fotovoltaico

Risparmiare sulle bollette con l’installazione di pannelli da balcone è possibile, ma ci sono alcune regole da seguire e limiti di potenza da rispettare. Ecco tutti i pro e i contro

di Redazione 15 Settembre 2022 15:54
financialounge -  energia fotovoltaico balcone kit fotovoltaico
financialounge -  energia fotovoltaico balcone kit fotovoltaico

La crisi energetica costringe le famiglie a fare i conti con bollette sempre più care. Con l’arrivo dell’inverno, inoltre, la Commissione europea ha predisposto un piano per risparmiare elettricità. Nelle ore di maggiore consumo, ogni Paese dovrà ridurre l’utilizzo di elettricità, con il rischio per le famiglie che venga staccata la luce. Con i prezzi alle stelle, cresce l’esigenza di avere energia a buon mercato, magari producendola in autonomia con pannelli solari.

SUPERBONUS E FOTOVOLTAICO


Per il fotovoltaico su può sfruttare il superbonus 110%, che riparte in questi giorni dopo che il governo ha sbloccato i fondi per la cessione del credito. Ma non solo. Per il fotovoltaico si può beneficiare anche del bonus ristrutturazione, che copre la fornitura ma anche l’installazione dei pannelli solari, con un massimo di spesa che non può superare i 96mila euro per condominio o singola unità abitativa. Va ricordato che il kit fotovoltaico da balcone rientra nelle spese su cui si può richiedere la detrazione fiscale. È possibile abbattere il costo del 50%, recuperando l’importo nel corso degli anni.

FOTOVOLTAICO DA BALCONE


È possibile installare pannelli solari sul proprio balcone e usare così energia a costo zero? La risposta è sì: è possibile installare un impianto sul balcone, con un intervento semplice. Un kit fotovoltaico da balcone comprende di solito uno o più pannelli fotovoltaici, con una potenza compresa tra 350 e 400 watt. La corrente continua verrà poi trasformata in alternata dal microinverter. Prima di installare un kit fotovoltaico da balcone, bisognerà verificare che sia garantita un’esposizione al sole, quindi a sud, e che non ci siano intralci come altri palazzi o alberi.

FOTOVOLTAICO PORTATITLE


Chi non volesse fissare i pannelli fotovoltaici al balcone, può optare per un pannello fotovoltaico portatile. Si tratta di un pannello che può essere spostato. È utile? Per prima cosa, anche in questo caso, occorre verificare che sia esposti alla luce solare diretta. Costa in media circa 700 euro, ma il prezzo si alza facilmente se vengono aggiunti accessori. La potenza di picco è di 300W, in un anno è in grado di produrre circa 400 kWh che equivalgono a un quarto del consumo di energia elettrica di una famiglia media.

I COSTI


Il pannello solare da balcone è plug and play, non ha quindi bisogno di installazione o di modifica dell’impianto. Secondo l’Arera, l'Autorità di regolazione per l'energia, questi dispositivi sono quelli di potenza fino a 350W. Un pannello costa tra i 700-800 euro circa, ma poi bisognerà aggiungere il costo dell’accumulatore. Chi desidera sfruttare l’energia solare nelle ore di oscurità, non potrà fare a meno di una batteria di accumulo, capace di immagazzinare l’energia del sole non utilizzata in precedenza, per sfruttarla anche la sera e la notte. Questi costi sono da considerare per singolo pannello.

LIMITI E DOCUMENTAZIONE


Se il totale dell’energia di un impianto con pannelli plug and play non supera gli 800W, non sono richieste autorizzazioni per il montaggio. Bisognerà avere l’autorizzazione del condominio, nel caso l’installazione dei pannelli comportasse una modifica estetica. In questo caso è opportuno ottenere il via libera preventivo dall’assemblea condominiale.
Trending