La giornata sui mercati

Nancy Pelosi oggi a Taiwan, mercati nervosi

I listini del Vecchio Continente iniziano la giornata in ribasso, con gli investitori che temono un aumento delle tensioni Usa-Cina. Generali batte le attese, con un utile nel semestre a 1,4 miliardi ma titolo in rosso a Piazza Affari

di Fabrizio Arnhold 2 Agosto 2022 09:12
financialounge -  borse Generali mercati Nancy Pelosi petrolio taiwan
financialounge -  borse Generali mercati Nancy Pelosi petrolio taiwan

Le Borse europee iniziano la seduta in ribasso, in scia all’Asia, frenate dalle tensioni crescenti innescate dalla visita della presidente della Camera Usa, Nancy Pelosi, che è arrivata in Malesia e dovrebbe visitare anche Taiwan. A Milano il Ftse Mib apre a -0,35%, il Dax di Francoforte a -0,44%, il Cac 40 di Parigi -0,36%, l’Ibex 35 di Madrid a -0,22% e il Ftse 100 di Londra a -0,18%.

TENSIONI USA-CINA IN AUMENTO


I possibili effetti nelle relazioni Usa-Cina dalla prevista visita della speaker della Camera Usa Nancy Pelosi a Taiwan spaventano anche gli investitori giapponesi, con la Borsa di Tokyo che frena nel finale e chiude la seduta a -1,4%. Le imprese nipponiche dipendono in gran parte dalla Cina per il loro export e la visita della Pelosi a Taiwan potrebbe avere effetti negativi sugli scambi commerciali.

PETROLIO, SI ATTENDE L’OPEC+


A preoccupare gli investitori anche la crisi energetica, con il tonfo del petrolio che sconta un rallentamento della domanda. La riunione dell’Opec+, in programma domani, dovrebbe dare indicazioni più precise. Intanto il Wti settembre tratta a 93,84 dollari al barile (-0,05%) e il Brent ottobre a 99,92 dollari al barile (-0,1%).

FOCUS SU GENERALI, DOPO RISULTATI SUPERIORI ALLE ATTESE


A Piazza Affari da seguire Generali (-2,6%), che nel primo semestre ha registrato un utile netto di 1,4 miliardi (1,5 miliardi nel primo semestre 2021). Confermati i target del piano al 2024 e avviato il riacquisto di azioni proprie per un importo massimo di 500 milioni. Sul versante valutario, l’euro viene scambiato a 1,0257 dollari. Lo spread apre invariato a 221 punti base, cala il rendimento del Btp al 2,94%.
Trending