Il futuro è ora

Neuberger Berman: nel Metaverso e nel mondo virtuale le opportunità sono reali

Potrebbe rivoluzionare tutti gli aspetti della nostra vita? Si tratta di una moda passeggera o di un'evoluzione naturale? Per Y. T. Boon, Head of Thematic-Asia, è un asset economico già esistente e destinato a una rapida crescita

di Annalisa Lospinuso 6 Aprile 2022 07:50
financialounge -  Metaverso Morning News Neuberger Berman Y. T. Boon
financialounge -  Metaverso Morning News Neuberger Berman Y. T. Boon

Si parla tanto di Metaverso ma non tutti ne hanno davvero compreso il significato. C’è la consapevolezza che il Metaverso stia rivoluzionando il modo in cui giochiamo, facciamo acquisti, studiamo, lavoriamo. Ma nessuno ha capito davvero che ci viviamo già dentro, ne facciamo parte, ormai da decenni.
Neuberger Berman descrive il Metaverso come la somma di tre ambiti interconnessi che possono essere identificati con l’acronimo “V.I.P.”, dall’inglese Virtual World, Infrastructure, Physical Gateway. Questo tema sarà al centro dell’evento “Connessioni” organizzato da Neuberger Berman durante Consulentia 2022, a Roma il prossimo 6 aprile alle ore 17.15 (qui il link per iscriversi).

METAVERSO COME V.I.P.


Y. T. Boon, Head of Thematic Asia di Neuberger Berman spiega che la “V” sta per “mondo virtuale” e rappresenta il contenuto. “Un mondo virtuale di contenuti esiste di fatto da oltre 30 anni – dice Y.T. Boon - e si chiama Internet. La “I” sta per “infrastruttura” ed indica ciò su cui poggia tale contenuto, ovvero la rete informatica. La “P”, infine, viene da “Physical Gateway” e indica il “portale fisico”, ovvero i dispositivi tramite cui interagiamo con i contenuti e il cui utilizzo occuperà sempre più tempo nelle nostre vite di tutti i giorni. Si pensi all’introduzione, oltre dieci anni fa, degli smartphone touchscreen”.

METAVERSO E' INTERAZIONE


La parola Metaverso, quindi, descrive l’interazione, la connessione con questo mondo virtuale di contenuti. Un po’ come già facciamo con i social network ma in modo più immersivo. Il progresso tecnologico ha accelerato questi trend, tanto che alcune delle più grandi società al mondo di software, hardware, social media, videogiochi e intrattenimento, da Facebook e Nvidia fino a Apple, Sony ed Epic Games, si stanno precipitando ad effettuare acquisizioni e investimenti in questo settore. “Crediamo si tratti di un’opportunità economica destinata a una rapida crescita nel corso dei prossimi decenni, e che il mondo sembra già pronto a cogliere”, sottolinea Y.T. Boon.

OPPORTUNITA' NELLA TECNOLOGIA


Un quarto delle opportunità di investimento deriva dal portale fisico (dal passaggio dagli smartphone alle tecnologie wearable), che fornisce accesso al Metaverso e consente il trasferimento di dati. Un altro quarto delle opportunità di investimento è rappresentato dall’infrastruttura che consente il trasferimento dei dati tra l’utente e il Metaverso. “Riteniamo che le aziende specializzate nell’elaborazione grafica, come Nvidia – continua l’esperto di Neuberger Berman - possano svolgere un ruolo fondamentale nel consentire il rendering 3D necessario per il Metaverso”.

CREAZIONE DI CONTENUTI VIRTUALI


La creazione di contenuti costituisce la restante metà delle opportunità d’investimento rappresentate dal Metaverso. La realtà aumentata e virtuale, che è diventata “mainstream” sei anni fa grazie a Pokémon Go, offre innumerevoli possibilità di sviluppo: ad esempio i consumatori stanno già facendo shopping virtuale. Grazie alle collaborazioni tra le società di tecnologie per il gaming e aziende di abbigliamento come Gucci e Nike, gli utenti possono vestire i propri avatar online con abiti di marca acquistati in negozi digitali all’interno di mondi virtuali.

IL POTERE DELLA REALTÀ AUMENTATA


La realtà aumentata è utilizzata anche negli “head-up display” delle automobili, che consentono di visualizzare informazioni di navigazione e sicurezza in sovrimpressione sul parabrezza. Ci sono videoconferenze ed eventi nel Metaverso, gli agenti immobiliari offrono visite guidate delle proprietà sempre più immersive e scuole e università organizzano lezioni virtuali.

EVOLUZIONI DI SOFTWARE


“Gli investitori possono andare alla ricerca di opportunità tra le società – spiega Y.T. Boon - che rendono possibili questi cambiamenti nel campo del software per la simulazione e la progettazione 3D, che sono all’opera per creare esseri umani virtuali o dei veri e propri gemelli digitali. Ma anche le società di prodotti industriali e di consumo possono utilizzare queste nuove tecnologie per migliorare i propri processi di formazione e il proprio business o per espandere i propri mercati nel mondo virtuale”.

LE PIATTAFORME SOCIAL GAMING


Le piattaforme di “social gaming” che collaborano con i brand di beni di consumo per consentire lo shopping all’interno dei videogiochi amplieranno il loro spettro d’azione, attraverso la contaminazione con altri ambiti. Si parla della “gamification” di quasi tutte le nostre esperienze, che si trasformano così in attività online immersive e interattive. “E se da una parte riteniamo che la costruzione dell’infrastruttura e dell’ecosistema fisico che renderanno più fluide queste esperienze richiederà diversi anni e miliardi di dollari di investimenti – conclude l’esperto di Neuberger Berman - stiamo già iniziando a vivere, seppure in modo goffo e modesto, nel Metaverso. A nostro avviso, quando esse cominceranno a sembrare naturali, i consumatori non si aspetteranno subito la perfezione, proprio come non hanno aspettato lo sviluppo della microarchitettura dell’elaborazione grafica moderna prima di giocare a Space Invaders. In breve, il salto nel Metaverso sarà probabilmente epico, ed è già sulla buona strada per diventarlo. Crediamo che per gli investitori sia arrivato il momento di iniziare a giocare seriamente”.
Trending