Soluzioni d'investimento

Invesco: “High yield e investimento sostenibile insieme per potenziare il portafoglio”

Un'esposizione alle obbligazioni societarie ad alto rendimento con migliori caratteristiche ambientali, sociali e di governance: ecco la mission dell’Invesco USD High Yield Corporate Bond ESG UCITS ETF

di Leo Campagna 1 Dicembre 2021 07:50
financialounge -  ESG ETF ETF ESG Gary Buxton High Yield Invesco Morning News obbligazioni Paul Syms
financialounge -  ESG ETF ETF ESG Gary Buxton High Yield Invesco Morning News obbligazioni Paul Syms

Da inizio anno un portafoglio governativo euro ha perso in media l’1,9% e uno corporate bond euro lo 0,9%. Al contrario un portafoglio high yield euro evidenzia un apprezzamento medio del valore di circa due punti percentuali. Se le aspettative di inflazione dovessero persistere aumenterebbero le prospettive di rialzo dei tassi da parte della Fed e il contesto continuerebbe a sostenere le attività rischiose tra le quali anche l'alto rendimento, favorito peraltro dalla forte ripresa economica attesa.

L’INVESCO USD HIGH YIELD CORPORATE BOND ESG UCITS ETF


Un ambiente che vede crescere, in parallelo, l’importanza delle scelte di portafoglio sostenibili. Ne sono una puntuale conferma i dati relativi alle scelte di investimento nei primi sei mesi di quest’anno, durante i quali i prodotti che incorporano filtri ESG hanno catturato il 73% dei flussi netti in ETF obbligazionari. In quest’ottica, gli investitori interessati a includere criteri ESG in tutti i loro portafogli tramite un'esposizione al mercato delle obbligazioni societarie ad alto rendimento con migliori caratteristiche ambientali, sociali e di governance possono prendere in considerazione l’Invesco USD High Yield Corporate Bond ESG UCITS ETF.

EMITTENTI CHE DIMOSTRANO UN SOLIDO PROFILO ESG


“L’obiettivo di questo ETF obbligazionario high yield – tiene a precisare Paul Syms, Head of EMEA ETF Fixed Income Product Management presso Invesco – è quello di esprimere un punteggio ESG migliore con un errore di tracciamento (tracking error) relativamente basso rispetto all'indice high yield di mercato standard”. Infatti l'indice replicato dall'ETF Invesco (Bloomberg Barclays MSCI USD High Yield Liquid Corporate ESG Weighted SRI Bond), sviluppato dal leader nell'indicizzazione del reddito fisso e nella ricerca ESG, si propone di incrementare l’esposizione complessiva a quegli emittenti che dimostrano un solido profilo ESG.

ESCLUSI DALL’INDICE I TITOLI CON RATING MSCI ESG INFERIORE A BB


Sono esclusi i titoli di emittenti che operano nei settori intrattenimento per adulti, alcol, armi convenzionali, armi controverse, armi da fuoco, organismi geneticamente modificati, armi e energia nucleare, carbone termico, sabbie bituminose, tabacco. Esclusi pure gli emittenti dei mercati emergenti e tutti i titoli con un rating MSCI ESG inferiore a BB o che non hanno rating. Eliminati infine anche quelli di emittenti coinvolti in controversie molto gravi relative a questioni ESG negli ultimi tre anni o che non hanno un punteggio di controversia.

PUNTEGGIO ESG PER RIPONDERARE I TITOLI IDONEI


Utilizzando le metriche MSCI ESG viene successivamente assegnato a ciascuno dei titoli idonei un punteggio ESG, che consente di riponderare i titoli rispetto ai loro pesi naturali per costruire la ponderazione finale dell'indice. Inoltre, al fine di ridurre il rischio di concentrazione, gli emittenti sono limitati al 5% del totale in portafoglio.

PRINCIPI ETICI E CONCRETI OBIETTIVI FINANZIARI


“Partiamo dalla convinzione che gli investitori, l'ambiente e la società nel suo insieme dovrebbero poter beneficiare della crescita delle opportunità di investire in modo più responsabile” ha dichiarato Gary Buxton, Head of EMEA ETFs and Indexed Strategies di Invesco. Che ha poi aggiunto: “In quest’ottica gli ETF offrono agli investitori un’ampia scelta per poter esprimere sia i propri principi etici e personali e sia concreti obiettivi finanziari. Una opzione efficiente sia nell’ambito dell’allocazione azionaria che nel reddito fisso e riteniamo che questa tendenza sia destinata a proseguire nei prossimi anni”.
Trending