Monopattini elettrici vietati ai minorenni, la proposta di legge della Regione Lombardia

Più sicurezza
di Redazione 7 Settembre 2021 - 11:53

Per rendere più sicura la mobilità sostenibile si chiedono misure restrittive per l’utilizzo dei velocipedi

Il testo approvato dalla giunta della Regione Lombardia prevede l’obbligo di assicurazione per responsabilità civile, la limitazione della conduzione alle sole persone che abbiano compiuto 18 anni di età e l’estensione a tutti i conducenti dell’obbligo di indossare il casco protettivo, oggi previsto solo per i minori. La proposta di legge proseguirà l’iter in Consiglio regionale e poi passerà al Parlamento dove, come spiega l’assessore alla Sicurezza Riccardo De Caro, ne sono già state depositate altre: “Ci sono già proposte di legge alla Camera e al Senato ma sono ferme. Credo però che sia un modo per dire in maniera chiara che ci vuole una legge nazionale. I sindaci fanno quello che possono ma credo che sia necessaria uniformità di intervento”.

DALLA REGIONE AL PARLAMENTO

“Purtroppo gli eventi drammatici che continuano a ripetersi impongono una riflessione più attenta sul modo in cui questi mezzi devono circolare”, ha detto il governatore Attilio Fontana. “E’ sotto gli occhi di tutti la loro pericolosità – dice Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza – E’ urgente un intervento legislativo, ho presentato al presidente Fontana, che l’ha accolta, ed è stata approvata dalla Giunta, una proposta di legge al Parlamento”.

IL CASO SESTO SAN GIOVANNI

Dopo la morte di un tredicenne caduto proprio da un monopattino sulla pista ciclabile, l’amministrazione di Sesto San Giovanni  ha già emesso un’ordinanza che impone l’obbligo di casco per tutti e limiti di velocità prevedendo sanzioni per i trasgressori e pochi gioni fa, hanno fatto sapere dal comune, sono stati multati cinque maggiorenni sprovvisti di casco protettivo. Il mancato rispetto delle nuove regole prevede una sanzione di 50 euro. “Siamo il primo Comune a emettere queste sanzioni, facendo rispettare l’ordinanza sindacale che ho firmato settimana scorsa – spiega Roberto Di Stefano, il sindaco di Sesto San Giovanni – I monopattini non sono mezzi da demonizzare, fanno parte della quotidianità delle nostre città, ma vanno assolutamente regolamentati per evitare altre tragedie. Mettersi il casco, pertanto, deve diventare un movimento automatico appena si sale sul monopattino”. In attesa di una legge nazionale anche altri sindaci hanno deciso di introdurre norme più restrittive.

LA LEGGE ATTUALE

Il nuovo testo apporterebbe modifiche sostanziali alla legge attuale come l’aumento dell’età minima a 18 anni per il conducente che oggi per guidare il monopattino elettrico deve averne compiuti 14. Inoltre, l’obbligo della polizza assicurativa è previsto soltanto per chi offre il servizio di noleggio, introducendola anche per i privati si mira a salvaguardare sia i conducenti che gli altri utenti della strada. L’obbligatorietà del casco oggi è solo per i minorenni, con l a nuova legge l’obbligo verrebbe esteso a tutti.

 

Financialounge - Telegram