Boom di utili per Samsung grazie ai chip

Balzo del +53,3%
di Fabrizio Arnhold 7 Luglio 2021 - 12:38

Il gruppo coreano ha dichiarato di aspettarsi un utile operativo di 11 miliardi di dollari tra aprile e giugno, grazie al prezzo dei chip elettronici e alla ripresa della produzione

Un balzo del 53,7% dell’utile operativo nel secondo trimestre. Samsung prevede di migliorare i risultati grazie al livello elevato di prezzo dei chip elettronici e alla ripresa dell’attività nei siti di produzione statunitensi.

UTILE OPERATIVO A 11 MILIARDI DI DOLLARI

La divisione elettronica del gruppo coreano, uno dei principali player mondiali nella produzione di smartphone e chip di memoria, ha dichiarato di aspettarsi un utile operativo di circa 12,5 trilioni di won, circa 11 miliardi di dollari, tra aprile e giugno, rispetto agli 8,15 trilioni di won registrati nello stesso periodo dell’anno precedente.

L’IMPORTANZA DEI CHIP

Il settore dei semiconduttori è cresciuto nonostante la pandemia. Secondo i dati forniti dall’Applications Forecaster (SAF) di International Data Corporation (IDC), nell’anno della pandemia il comparto dei semiconduttori ha fatturato 464 miliardi di dollari, con un incremento del 10,8% rispetto al 2019.

LA CARENZA FA ALZARE IL PREZZO

Da alcuni mesi la carenza di semiconduttori sta causando problemi in diversi settori, a cominciare da quello delle automobili, che dipendono dai chip per l’assemblaggio del prodotto finale. Ma anche il cloud computing o l’e-commerce hanno bisogno dei semiconduttori perché senza chip avrebbero problemi a livello tecnologico.

OPPORTUNITÀ DI INVESTIMENTO

Gli investimenti in questo settore diventeranno fondamentali per i produttori. La scarsità di semiconduttori è destinata a durare ancora a lungo, come conseguenza degli sviluppi della digitalizzazione e della situazione geopolitica. Anche per questo, quello sul settore dei semiconduttori, resta un tema di investimento strettamente attuale e di particolare interesse nel prossimo futuro.

Financialounge - Telegram