I trend che modificano i consumi globali: la strategia di Robeco

Cambiamenti strutturali
di Antonio Cardarelli 3 Maggio 2021 - 12:47

In questa fase Robeco sta seguendo tre tendenze che stanno cambiando i consumi globali: l’obiettivo è cavalcare la crescita globale con strategie solide

La crescita globale e quella dei consumi si muovono di pari passo. Negli ultimi anni, però, questa crescita si è sviluppata in modo differente rispetto al passato, con nuove tendenze accelerate dalla pandemia. Robeco ha messo a punto una strategia di investimento che mira a cavalcare queste tendenze globali legate al consumo. Una strategia che, in questo momento, sta investendo su tre tendenze: trasformazione digitale, classe media emergente, salute e benessere.

I TREND DA SEGUIRE

A illustrate i dettagli di queste scelte è Jack Neele, Portfolio Manager del Robeco Global Consumer Trends di Robeco, che parte proprio dalla trasformazione digitale dei consumi, che vede la crescita dell’e-commerce negli acquisti retail, con i consumatori sempre più propensi a scegliere pagamenti digitali e online anche per il food delivery. L’altro trend seguito da Neele è quello della classe media emergente, i cui consumi stanno crescendo molto rapidamente a favore di aziende operative nel gaming, nell’istruzione e nella cura della persona, senza dimenticare l’ottimo posizionamento dei brand di lusso. La ricerca di uno stile di vita sano è l’altro trend seguito in questo momento da Robeco, una tendenza che vede crescere i consumi di alimenti più sani, la spesa per le attività sportive e una maggiore inclinazione a possedere e prendersi cura di animali domestici.

LA DISTRIBUZIONE

In questa fase il 45% degli investimenti della strategia Robeco dedicata ai consumi globali è concentrato sulla trasformazione digitale dei consumi. Segue il 22% dedicato alla classe media emergente, dove spicca l’esposizione sul mercato cinese del tutoraggio e del doposcuola, molto fiorente grazie all’elevata competitività tra gli studenti cinesi. Infine, con un peso del 33%, troviamo il tema della salute e del benessere. “In questo ambito abbiamo aggiunto al portafoglio società attive nel campo delle attrezzature smart per l’esercizio fisico tra le mura domestiche e della produzione di ingredienti salutari, per dare ulteriore spazio alle compagnie esposte ai temi della salute e del benessere”, commenta Neele.

LA RICERCA DEI VINCITORI

“All’interno di queste tendenze, cerchiamo vincitori strutturali o quelli che chiamiamo quality compounders – spiega Jack Neele – ovvero le aziende con una posizione di leader di mercato nei segmenti in cui operano e un vantaggio competitivo rispetto ai loro pari, che consentono loro di guadagnare e sostenere rendimenti più elevati”. Al momento il 90% degli investimenti di questa strategia di Robeco proviene da settori come i beni di consumo discrezionali, i beni di consumo di base, la tecnologia e i servizi di comunicazione. Secondo l’esperto di Robeco, è fondamentale attenersi alla filosofia d’investimento a lungo termine: “Durante il 2020 siamo rimasti fedeli al nostro stile e abbiamo utilizzato le correzioni del mercato per aumentare la qualità del portafoglio. Nel corso del 2020 abbiamo aggiunto al portafoglio società attive nella salute dei consumatori, nell’e-commerce e nei semiconduttori”.

I FATTORI ESG

Nella strategia Robeco Global Consumer Trends di Robeco i fattori ESG rivestono un ruolo fondamentale. L’approccio di Robeco prevede tre fasi: identificazione delle questioni ESG più rilevanti, analisi dei potenziali campanelli d’allarme e impatto sul business, valutazione dell’impatto di questi fattori ESG sui principali driver del valore.

Financialounge - Telegram