S&P 500 oltre 3.900

Toro scatenato a Wall Street, nuovi record per i listini americani

I tre principali indici della Borsa di New York aggiornano i record, spinti dai titoli energetici e delle compagnie aeree. Il petrolio torna ai livelli pre-Covid

di Fabrizio Arnhold 8 Febbraio 2021 - 15:18
financialounge - news
financialounge - news

Non si ferma la corsa del Toro. A Wall Street, i tre principali indici hanno aggiornato i propri record subito dopo l’avvio delle contrattazioni. Il Dow Jones ha toccato i 31.348,50 punti e viaggia in rialzo dello 0,61%. Lo S&P 500 ha superato i 3.900 punti, toccando i 3.906,47, in rialzo dello 0,53%; mentre il Nasdaq ha raggiunto 13.946, 07, in progresso dello 0,64%.

IN EVIDENZA I TITOLI ENERGETICI


Partenza in netto rialzo per il comparto energetico e per le compagnie aeree. I migliori sullo S&P 500 sono Occidental Petroleum (+6,6%), Apache Corp (+5,3%), Marathon Oil Corp (+4,7%), Delta Air Lines (+4,1%), Diamondback Energy (+3,7%) e United Airlines (+3,4%).

IL PETROLIO TORNA AI LIVELLI PRE-COVID


Continua la corsa del petrolio che prova a mettersi alla spalle la pandemia. Il Brent super i 60 dollari al barile per la prima volta dal 20 febbraio 2020 e anche il Wti viaggia sui massimi da un anno ed è cambiato oltre i 57 dollari al barile.

LA BORSA SCOMMETTE SULLA RIPRESA


Se è vero che la Borsa anticipa sempre le tendenze e gli scenari economici, vede già una robusta ripresa dell’economia mondiale. A favore del rilancio gioca anche il pacchetto di stimoli da 1.900 miliardi di dollari in arrivo dalla nuova amministrazione Biden. A Piazza Affari, in netto rialzo a un’ora dalla chiusura, con il Ftse Mib a +1,75%, in evidenza i bancari con Bper che guadagna oltre il 7%.
Trending